23/05/2019  ore 12:49   
 HOME |  PRIMO PIANO |  Economia |  Convegni corsi |  Sport |  Eventi |  Promo
 
Inaugurazione Ri-Costruire 3.0: verso l'internazionalizzazione di Longarone Fiere e delle sue manifestazioni

18/02/2019 | Progetti - eventi |  Franco Manzato: “renderemo più forte il sistema montano”. Gianpaolo Bottacin: “stanno arrivando oltre un miliardo di euro”.

Fonte: ufficio stampa Longarone Fiere


Ri-Costurire è importante, perché insiste su un settore fondamentale per la ripresa della nostra economia. Inoltre la montagna è un elemento importante per questo governo che si sta impegnando per la costruzione di una visione strategica per i prossimi vent’anni anche sul sistema montano. Siamo intervenuti su quanto successo lo scorso autunno e i danni della tempesta Vaia e stiamo inoltre lavorando per la filiera del legno attraverso una nuova fiscalità, importante per la competitività del sistema, utilizzando anche la precedente legge sulle foreste. Un altro elemento importate per essere competitivi nel futuro è il risparmio energetico, e negli stand di questa fiera ho visto in merito una grande capacità tecnologica esposta che va esattamente in quella direzione. Lo sforzo è unanime: non solo le istituzioni, ma in primis gli imprenditori che sono quelli che trainano l’economia e che ci fanno stare in piedi. Stiamo puntando fortissimamente sulla montagna anche dal punto di vista turistico e non è un caso che abbiamo unito agroalimentare e turismo a livello governativo. Il terzo motivo per cui i turisti scelgono l’Italia è l’enogastronomia. In tal senso ne abbiamo parlato con il Presidente di Longarone Fiere Bellati, e abbiamo delle idee comuni su cui investire per rendere più forte il sistema montano”. A dirlo il Sottosegretario di Stato, l’On. Franco Manzato questa mattina all’inaugurazione della 14 edizione di Ri-Costruire 3.0, il salone dell’edilizia, del risparmio energetico e della sicurezza.

Mentre per l’Assessore all’Ambiente e Protezione Civile della Regione Veneto, Gianpaolo Bottacin “La fiera mai come quest’anno ha un nome emblematico: Ri-Costruire. Dopo quanto successo rappresenta infatti la grande sfida della Provincia di Belluno. Questa tragedia deve e può diventare una occasione di rinascita per questo territorio. Stanno arrivando oltre un miliardo di euro e spero che saremo pronti per spenderli in tempi rapidi. In questa fiera si parla anche di risparmio energetico e fonti rinnovabili. Vorrei ricordare che è da poco stata approvata una legge sull’idroelettrico. Adesso siamo esattamente come Trento e Bolzano: le centrali diventeranno di proprietà pubblica e potremmo mettere dei canoni aggiuntivi. Ricostruire sarà una grossa opportunità per il nostro territorio. Ricostruire il territorio, farlo meglio, facendo lavorare le nostre imprese credo sia la strada giusta”.

Ad aprire la cerimonia è stato però il Presidente di Longarone Fiere, Gian Angelo Bellati, per il quale è “importante ricostruire e riqualificare, soprattutto per uno sviluppo turistico, vocazione del nostro territorio. Tra i nostri obbiettivi per il futuro l’internazionalizzazione di Longarone Fiere e delle sue manifestazioni. Per la Regione del Veneto l’esportazione è fondamentale: il salto commerciale tra esportazioni e importazioni nell’ultimo anno è stato di 17 miliardi di euro, cifre enormi che garantiscono il nostro benessere”.

L’inaugurazione si è conclusa svelando l’opera realizzata dai Maschera Alpini in occasione della scorsa Arredamont e che rimarrà esposta nel fondale dell’Area Incontri per tutta la durata di Ri-Costruire.

Domani invece, sempre in Area incontri, avremo alle 15.30 gli interventi su “La casa in legno: pregi e perplessità” e “La riqualificazione energetica: una opportunità” con l’arch. Renzo Carturan e l’introduzione dell’arch. Giovanni Bez. Mentre nel Padiglione C di Arte in Fiera Dolomiti, si terranno numerose presentazioni: alle 10.30 la mostra “EMOTIONAL SHAPES” di Paolo Tesser, alle 11.30 la mostra “Il mito tra Eros e Pathos“ di Giorgio Longhin, alle 15.15 il catalogo di Silvio Zago, alle 15.45 la mostra “Quando il vetro diventa Poesia” di Francesco Volpato, alle 16.30 “La nuova via della seta” con sfilata di moda delle creazioni di Anna Maria Pagliarin, e infine alle 17.30 la mostra “Treviso e le sue biciclette” di Elena Carrer.

Ri-Costruire 3.0” e “Arte in Fiera Dolomiti” vi attendono quindi domani dalle 10.00 alle 19.00 e riapriranno poi, il prossimo fine settimana, venerdì 22 febbraio alle 14.30 per chiudersi domenica 24, sempre alle 19.00.

« Indietro    Pubblica su: 
OkNotizie Del.icio.us! Google! Facebook! Share
Tag clouds
Costruire fiera Fiere mostra Stato territorio Longarone Ricostruire energetico importante risparmio sistema
Ultime news - tutte le categorie
Economia
  Bcc Monsile con l''approvazione del bilancio di esercizio 2018 si riconferma banca di comunità
20 maggio 2019
Convegni e corsi
  Seminario: “Insegnare la responsabilità sociale: il progetto CSR IN CLASS nelle scuole”, Venezia 7 giugno 2019
20 maggio 2019
Sport
  Boom di iscritti per Prosecco Cycling, la corsa ciclistica di Domenica 29 Settembre tra le colline di Valdobbiadene e Conegliano
17 maggio 2019
Eventi
  Dino Buzzati: un omaggio del Circolo al Teatro de La Sena
23 maggio 2019
Promozione
  Sicurezza digitale nelle PMI: contributi e formazione per adeguarsi alle misure di prevenzione delle minacce informatiche
22 maggio 2019

Ecco perché è una buona idea

Presenza sul web e social

Per essere trovati e creare nuove occasioni di business

Ottima occasione di promozione

Per essere presentati all’estero in Inglese, russo, giapponese, cinese e spagnolo

Sempre accolti con condivisione

Per essere promossi con il comunicato di benvenuto
Per essere ricordati nei comunicati di aggiornamento