23/05/2019  ore 13:56   
 HOME |  PRIMO PIANO |  Economia |  Convegni corsi |  Sport |  Eventi |  Promo
 
Agrimont: da Treviso in arrivo 300 imprenditori agricoli e dirigenti di Coldiretti a Longarone Fiere in segno di coesione territoriale

15/03/2019 | Promozione |  All'innaugurazione della mostra parteciperà anche il presidente nazionale di Coldiretti Ettore Prandini

Fonte: ufficio stampa Coldiretti Treviso

“L’incontro con il presidente Prandini è un onore e uno stimolo concreto per proseguire le politiche di Coldiretti a favore non solo delle imprese agricole, ma anche di consumatori e territorio”. 

Orgoglioso e sempre concreto il presidente di Coldiretti Treviso, Giorgio Polegato: “A Longarone arriveranno dalla Marca ben 300 tra imprenditori agricoli e dirigenti di Coldiretti Treviso per dare un segnale forte di coesione e soprattutto della nostra fame di fare per il territorio, per i consumatori e per l’agricoltura made in Italy”. 

Sabato mattina al convegno, organizzato da Coldiretti Belluno e Veneto, in occasione dell’inaugurazione di Agrimont, ci sarà il presidente nazionale di Coldiretti, Ettore Prandini. 

I temi sul tavolo non mancano. Lo sviluppo delle filiera agricole, un corretto utilizzo risorse e il futuro dei territori montani sempre più esposti a eventi estremi causati dai cambiamenti climatici sono al centro, infatti, dell’incontro dal titolo “Una politica per l’agricoltura di montagna”. Gli agricoltori sabato raggiungeranno il Centro Congressi della Fiera da tutta la regione (inizio ore 9,30 vedi programma allegato) per un confronto che verterà anche sulla ricostruzione del territorio dopo le recenti calamità con l’azione quotidiana delle imprese agricole per la tutela del paesaggio e la salvaguardia ambientale.

 “L’andamento anomalo di quest’anno conferma purtroppo i cambiamenti climatici in atto che si manifestano – spiega Antonio Maria Ciri, direttore di Coldiretti Treviso – con la più elevata frequenza di eventi estremi con sfasamenti stagionali, precipitazioni brevi ed intense ed il rapido passaggio dal maltempo alla siccità. L’agricoltura è l’attività economica che più di tutte le altre vive quotidianamente le conseguenze dei cambiamenti climatici ma è anche il settore più impegnato per contrastarli. Una nuova sfida per le imprese agricole che devono interpretare le novità segnalate dalla meteorologia e gli effetti sui cicli delle colture, sulla gestione delle acque e sulla sicurezza del territorio”.

 L’appuntamento di Longarone sarà aperto da Alessandro De Rocco presidente di Coldiretti Belluno e introdotto dai saluti di Gian Angelo Bellati presidente di Longarone Fiere, dell’On. Giampaolo Vallardi presidente delle Commissione Agricoltura Senato e di Roberto Pradin presidente della Provincia con relazioni di Stefano Leporati responsabile politiche economiche di Coldiretti, Silvia Sedita docente di marketing dell’Università di Padova e a Gabriele Calliari presidente di Federforeste. All’evento, moderato dal presidente di Coldiretti Veneto Daniele Salvagno, parteciperà l’assessore regionale dell’agricoltura Giuseppe Pan.

« Indietro    Pubblica su: 
OkNotizie Del.icio.us! Google! Facebook! Share
Tag clouds
agricole eventi onore territorio Treviso Veneto Belluno cambiamenti consumatori Polegato Prandini presidente proseguire Agricoltura climatici Coldiretti estremi imprese incontro politiche stimolo Centro concreto favore Longarone
Ultime news - tutte le categorie
Economia
  Bcc Monsile con l''approvazione del bilancio di esercizio 2018 si riconferma banca di comunità
20 maggio 2019
Convegni e corsi
  Seminario: “Insegnare la responsabilità sociale: il progetto CSR IN CLASS nelle scuole”, Venezia 7 giugno 2019
20 maggio 2019
Sport
  Boom di iscritti per Prosecco Cycling, la corsa ciclistica di Domenica 29 Settembre tra le colline di Valdobbiadene e Conegliano
17 maggio 2019
Eventi
  30 maggio 2019 Associazione Porta Altinia presenta FUORIGIRO Accogliamo la tappa del Giro d’Italia aspettando il Giro d’Italia
23 maggio 2019
Promozione
  Sicurezza digitale nelle PMI: contributi e formazione per adeguarsi alle misure di prevenzione delle minacce informatiche
22 maggio 2019

Ecco perché è una buona idea

Presenza sul web e social

Per essere trovati e creare nuove occasioni di business

Ottima occasione di promozione

Per essere presentati all’estero in Inglese, russo, giapponese, cinese e spagnolo

Sempre accolti con condivisione

Per essere promossi con il comunicato di benvenuto
Per essere ricordati nei comunicati di aggiornamento