18/09/2019  ore 13:49   
 HOME |  PRIMO PIANO |  Economia |  Convegni corsi |  Sport |  Eventi |  Promo
 
I dati dell'interscambio commerciale Italia - Veneto e provinciali Treviso - Belluno con USA esposti dal Presidente Pozza in occasione del seminario Alla conquista del mercato U.S.A.

14/06/2019 | Economia |  Guida pratica al successo per le imprese italiane

Seminario
Alla conquista del mercato U.S.A.
Guida pratica al successo per le imprese italiane

Treviso, 13 giugno 2019

 

INDIRIZZO DI SALUTO

 

Buongiorno a tutti.

Sono lieto di ospitare questo incontro di orientamento al mercato americano, qui in Camera di Commercio e ringrazio il Presidente della Camera di Commercio italiana per l’America di Los Angeles,  Nicola Serragiotto che ben conosce la nostra economia e quella degli Stati Uniti rappresentando così un’ottima opportunità per creare nuove occasioni di business ritagliate sul nostro modo di fare impresa.

In qualità di Presidente Vi porto il saluto di Unioncamere Veneto, della Camera di Commercio di Treviso- Belluno e del Nuovo Centro Estero Veneto, Associazione neo-costituita dalle Camere di Commercio di Venezia Rovigo e Treviso-Belluno per sviluppare la promozione internazionale delle eccellenze regionali: industria, servizi, commercio, agricoltura, turismo e cultura.

Un esempio concreto delle attività del Centro Estero Veneto è proprio questo evento che vede la collaborazione del sistema camerale   italiano, veneto e provinciale con il sistema delle Camere di commercio Italiane all’estero coordinate da Assocamerestero.

Un sistema che ha il compito di accompagnare le imprese piccole e medie e grandi a internazionalizzare, diminuendo il più possibile il rischio d’impresa grazie alla conoscenza delle disposizioni che regolano l’export e con la conoscenza paese che  oggi qui è rappresentata dalla viva voce del Presidente Serraggiotto e dal suo staff.

L’obiettivo del Sistema Camerale e del Nuovo Centro Estero Veneto è divenire un punto di riferimento per le realtà imprenditoriali venete nell’approccio alle economie internazionali, soprattutto sui mercati più dinamici e strategici, affinché il Veneto continui ad essere una delle più potenti regioni economiche d’Europa.

Una organizzazione dedita all’internazionalizzazione è motivata ancor di più in Veneto, essendo una delle regioni più dinamiche d’Europa per il rilevante tasso di imprenditorialità territoriale. Uno dei motivi di questa forza è la grande propensione all’internazionalizzazione e ai rapporti economici con i mercati esteri.

Nel 2018 il Veneto ha esportato nel mondo beni e servizi per 63miliardi di euro classificandosi al terzo posto come regione esportatrice italiana.

La forza del sistema veneto è nelle sue aziende medio-piccole, che propongono delle produzioni estremamente varie, caratterizzate da alta specializzazione e tecnologia, flessibilità e dinamicità. Queste caratteristiche vengono pienamente apprezzate nel mercato americano.

Gli Stati Uniti rappresentano la prima economia mondiale con un PIL pari a 19,39 trilioni di dollari nel 2017 e sono il terzo mercato di sbocco per le merci italiane.
In totale l’export italiano negli USA è stato di 42,5 miliardi di Euro nel 2018, di cui il 12,24% è imputabile al Veneto.

Il Veneto registra nel 2018 un interscambio commerciale con gli Stati Uniti di oltre 5 miliardi di euro di export e quasi 1 miliardo di import.
Nelle prime posizioni per export troviamo i settori dei macchinari e dell’occhialeria con quasi 1 miliardo di euro per ciascun settore.
Per quanto riguarda le bevande, l’export Veneto verso USA è di quasi 500 milioni di euro, mentre il settore mobili e il settore gioielli si attestano ciascuno con un export di oltre 300 milioni di euro.

TREVISO – STATI UNITI
La provincia di Treviso ha esportato verso gli Stati Uniti 964milioni di euro nel corso del 2018, il 7,1% dell’export complessivo provinciale. I volumi risultano in crescita a doppia cifra sia rispetto al 2017 (+15,3%) che tra il 2017 e il 2016 (+10,1%).
Treviso si colloca al 12° posto nella graduatoria delle province italiane per valori esportati verso il Stati Uniti
Gli Stati Uniti rappresentano il 3° mercato di sbocco per le esportazioni trevigiane. Ecco le principali voci merceologiche esportate nel 2018:
a)      i mobili (207,2 milioni di euro), che rappresentano il 21,5% delle esportazioni trevigiane nel paese, in forte crescita nel 2018 (+20%)

b)      i macchinari industriali (188milioni di euro), che costituiscono il 19,6% delle vendite verso gli Stati Uniti, in crescita a due cifre rispetto al 2017 (+23,2%)

c)       al terzo posto le bevande (148milioni) con un peso pari al 15,4% e in crescita del +7,5% rispetto al 2017

Seguono elettrodomestici (58 milioni, il 6% del totale), anch’essi in ulteriore forte aumento rispetto all’anno precedente (+23,4%), e carpenteria metallica (54,8 milioni, il 5,7% delle esportazioni trevigiane verso gli Usa) in aumento nel corso del 2018 del +31,9%.

BELLUNO – STATI UNITI
Nel corso del 2018 Belluno ha esportato, negli Stati Uniti, beni per 829milioni euro, di cui il 94,3% riguarda i prodotti dell’occhialeria.
Belluno si colloca al 14° posto nella graduatoria delle province italiane per valori esportati verso il Stati Uniti. Gli Stati Uniti costituiscono il primo mercato di sbocco per le imprese bellunesi.

 

I PRIMI TRE MESI DEL 2019 INTERSCAMBIO COMMERCIALE TREVISO-BELLUNO VERSO USA

Uno sguardo ai primi tre mesi del 2019, dà conferma dell’andamento positivo dei flussi verso gli Stati Uniti a tutti i livelli territoriali. Nel primo trimestre dell’anno le esportazioni italiane verso gli Usa crescono del +6,7%, quelle Venete del +4,9% e quelle provinciali rispettivamente del +11% per Belluno e del +2,6% per Treviso.
Il risultato della provincia di Treviso, appare in rallentamento rispetto al lusinghiero consuntivo 2018 (+15,3%). Flettono su base annua, in particolare, le vendite di macchinari e mobili, che, tuttavia, all’inizio dello scorso anno avevano conosciuto incrementi importanti (rispettivamente +40,8% e +14,4%).

L’Unione Europea supporta le imprese del settore vitivinicolo mettendo a disposizione per l’Italia , nel biennio 2019 – 2020, dei fondi OCM Vino, pari a quasi 102 milioni di Euro, di cui 12,5 milioni di Euro per le aziende del Veneto. Si tratta di uno strumento molto importante per tutte le aziende del settore che desiderano esportare.

I dati citati definiscono l’importanza del mercato americano. Esportare in un mercato così complesso ma allo stesso tempo ricco di spazi e opportunità è sicuramente una preziosa occasione per aumentare il fatturato ed avere nuove occasioni di business.

Il fattore di rischio però può essere causato se non si ha effettivamente un’approfondita conoscenza del mercato in cui si esporta: ed è per questo motivo che siamo qui ora per capire ed approfondire.

Ribadisco quindi la nostra disponibilità, del Nuovo Centro Estero Veneto, del Sistema camerale e del sistema delle Camere di commercio italiane all’estero, per affiancarvi e supportarvi nelle vostre attività all’estero e verso l’estero.

A tutti buon lavoro, anche per i tavoli b2b che seguiranno il convegno.

« Indietro    Pubblica su: 
OkNotizie Del.icio.us! Google! Facebook! Share
Tag clouds
2019 aziende conoscenza corso Italiane pari Treviso veneto Centro crescita macchinari nbsp Nuovo 2017 2018 americano Belluno Camera Camere esportato esportazioni Estero Euro export mercato mobili Presidente settore sistema trevigiane commercio imprese posto rappresentano rispetto sbocco Stati UNITI
Ultime news - tutte le categorie
Economia
  Lavoro: crescono i contratti nel mese di settembre Più dinamiche le medie imprese
17 settembre 2019
Convegni e corsi
  Dogana Express, Venezia-Marghera, 25 settembre e 20 novembre 2019
11 settembre 2019
Sport
  Olimpiadi 2026: riunione del Comitato Esecutivo Coordinamento a Venezia.
5 settembre 2019
Eventi
  100% Autentico - True Italian Taste, da novembre 2019 a giugno 2020
17 settembre 2019
Promozione
  Premio “la continuità d’impresa dal lato delle donne”
16 settembre 2019