Alternanza day le novità di un progetto strutturato presentato nelle sedi di Treviso e Belluno.

Un percorso che vede l’Italia ai primordi di un’esperienza già matura negli stati europei


Corsi e convegni - pubblicata il 26 Ottobre 2017


https://www.trevisobellunosystem.com/tvsys/img/notizie/fd9d3fe7-d115-47ec-a7c0-dfabf87c2df0.jpeg

Fonte: ufficio stampa Camera di Commercio di Treviso-Belluno

Ha avuto il massimo delle presenze da parte della scuola, della rappresentanza associativa e sindacale ai convegni Alternanza day che si sino tenuti in Camera di Commercio nelle sedi di Treviso e
Belluno. Molti gli aspetti affrontati e il contraddittorio diretto in un dibattito di confronto con la numerosa platea presente.

Siamo qui per parlare di un tema forte che ha visto la protesta dei giovani che richiedono un’alternanza scuola lavoro di qualità. Questo è il mio personale obiettivo e cioè che per gli
studenti, la scuola e le imprese che rappresento, l’alternanza scuola lavoro sia un’esperienza di qualità che porti ad una crescita in ambiti diversi per i diversi attori che la vivono – ha
affermato il Presidente della Camera di Commercio Mario Pozza -.

L’alternanza scuola lavoro esiste dal 2003 e con la Buona Scuola – continua il Presidente – è stata potenziata con un passaggio da opzionale a regolamentare. Ora dobbiamo dare una
risposta alle perplessità dei sindacati, degli studenti e delle imprese. Dobbiamo “alzare l’asticella” per promuovere percorsi di alternanza di qualità.

In questi termini, io credo che l’Alternanza Scuola lavoro rappresenti un’importante occasione affinché la scuola si apra al mondo del lavoro e al tempo stesso influenzi il mondo del
lavoro.

Una bellissima occasione affinché le aziende accolgano giovani, prefigurando – perché no? – un rinnovamento delle loro competenze interne.

Un’occasione di dialogo anche con la parte sindacale per una co-progettazione vera di percorsi di alternanza che guardi alla formazione della futura generazione a 360°.

Ma qual è il vero ruolo dell’alternanza scuola lavoro. Nel suo intervento il Presidente Pozza ha sottolineato:

L’alternanza è un’innovazione didattica. E’ fare scuola nei contesti di lavoro, con modalità diverse da quel che s’ impara in aula. Significa non solo fare esperienza pratica, ma anche portare
i ragazzi ad allenarsi su quelle soft skill, su quelle competenze trasversali che possono fare la differenza nel lavoro: lavorare in team, saper fare una presentazione, problem solving, il rispetto
degli orari, la comprensione dei ruoli, la capacità di lavorare per obiettivi condivisi. Tutti aspetti rimescolati da “Impresa 4.0”, dagli sviluppi del digitale che accelerano ulteriormente i
cambiamenti nei processi aziendali.

Ma cosa si aspettano i giovani, quali sono le esperienze di Alternanza Scuola Lavoro lo hanno testimoniato quattro giovani studenti del liceo Classico A.Canova, dell’Itis Planck del Liceo isiss M.
Casagrande, Istituto Tecnico Statale “Ignazio Calvi” Istituto Agrario Feltre Liceo Scientifico Giorgio Dal Piaz Liceo Scientifico, G. Dal Piaz.

Quattro storie che hanno rapito i presenti per la maturità con la quale sono state espresse, per l’apporto che hanno saputo dare per le future scelte dei percorsi scolastici, per il rapporto
maturato con le aziende che hanno saputo offrire un progetto strutturato di alternanza scuola lavoro, ma soprattutto tutor che hanno saputo essere vere guide.

Nel corso del seminario è stato inoltre anticipato l’impianto del bando finalizzato ad erogare voucher alle imprese che si rendono disponibili ad ospitare ragazzi in alternanza.

A breve gli approfondimenti del bando e dell’ammontare messo a disposizione della Camera di Commercio di Treviso-Belluno che sarà deciso nella prossima giunta camerale del 26 ottobre.

A proposito dei tutor il presidente Pozza ha invitato le imprese e le associazioni di categoria a far leva sui propri associati per formare i tutor aziendali affinché siano responsabili e coscienti
di chi hanno davanti e degli obiettivi che devono raggiungere perché così facendo riescono a motivare e a formare quelle che potranno essere le loro risorse future.

Corsi e convegni

Economia

Economic Report

Eventi

News Europa

Promo

Sport