Confindustria Belluno Dolomiti: al via la Dolomiti Innovation Valley con i partner Elis, Area Science Park, Industria

L’obiettivo dell’iniziativa è supportare i processi di innovazione nel territorio del Bellunese e promuoverne l’attrattività


Economia - pubblicata il 01 Aprile 2022


https://www.trevisobellunosystem.com/tvsys/img/notizie/confindustria_belluno_dolomiti.png
Fonte: ufficio stampa Confindustria Belluno Dolomiti
Belluno, 31 Marzo 2022 – La montagna come laboratorio di innovazione a cielo aperto: questo il messaggio lanciato da Confindustria Belluno Dolomiti presentando le prime iniziative
concrete all’interno del progetto ‘Dolomiti Innovation Valley‘.
L’iniziativa ha l’obiettivo di supportare i processi di innovazione nel territorio dolomitico e a promuoverne la sua attrattività.
Vogliamo valorizzare il sistema industriale locale che va collegato con i grandi centri di ricerca e innovazione al fine di recuperare un gap a livello di infrastrutture materiali e
immateriali – sottolinea Stefano Giacomelli delegato all’Innovazione di Confindustria Belluno Dolomiti, enfatizzando l’importanza della contaminazione e delle relazioni per
innescare nuove opportunità in termini di innovazione.
La sfida dell’innovazione come motore di competitività delle imprese e come motivo di attrattività del territorio Bellunese potrà contare su partenariati di eccellenza attivati da
Confindustria Belluno Dolomiti: consorzio ELIS, Industrio e Area Science Park, tutti presenti ai tavoli di lavoro organizzati nel pomeriggio presso il Museo
Fulcis
di Belluno per entrare nel merito delle progettualità da sviluppare congiuntamente nei prossimi mesi.
In primis, sarà attivato un Living Lab, che troverà collocazione nella sede Feltrina dell’associazione industriali come laboratorio tecnologico dove imprese ma anche studenti potranno
testare nuove tecnologie, in rete con altri living lab del Nord Est.
Un altro importante partner per la costruzione della Dolomiti Innovation Valley è Anas con il progetto Smart Road sulla statale 51 di Alemagna, che ha permesso di
costruire un vero e proprio concept per valorizzare e rilanciare i territori montani puntando sui temi della sicurezza stradale, della mobilità e del turismo in vista dell’appuntamento Olimpico
del 2026.
Fare rete – conclude Giacomelli – lavorando a progetti e iniziative condivise, mettere a sistema risorse e competenze è fondamentale per raggiungere risultati concreti per la
crescita complessiva del territorio.

Corsi e convegni

Economia

Economic Report

Eventi

News Europa

Promo

Sport