Confindustria Belluno Dolomiti prima associazione italiana a sottoscrivere la partnership Elite-Confindustria il protocollo del programma Elite di borsa italiana

Firmato oggi a Palazzo Doglioni Dalmas l’accordo ELITE-CONFINDUSTRIA che consente alle imprese associate a Confindustria Belluno Dolomiti di partecipare in via preferenziale alla selezione per l’ingresso in ELITE, programma internazionale dedicato alle pmi per supportarne la crescita e avvicinarle agli investitori e al mercato dei capitali.


Economia - pubblicata il 27 Luglio 2017


https://www.trevisobellunosystem.com/tvsys/img/notizie/confindustria-belluno-dolomiti.gif

Fonte: ufficio stampa Confindustria Belluno Dolomiti


Belluno, 26 luglio 2017 – È stato sottoscritto oggi a Palazzo Doglioni Dalmas da Confindustria Belluno Dolomiti, prima territoriale italiana, il protocollo del programma “Elite”, dedicato
alle imprese ad alto potenziale di crescita nato nel 2012 su iniziativa di Borsa Italiana e Confindustria e gestito ELITE Spa. ELITE è una società di Borsa Italiana parte del London Stock Exchange
Group che ha da poco visto l’ingresso nel suo capitale anche di Cassa Depositi e Prestiti e Nuo Capital. L’obiettivo è quello di offrire alle imprese italiane ed internazionali un percorso di
sviluppo organizzativo e manageriale che punti a rafforzarne la governance, ad aumentarne la capacità di internazionalizzazione e a renderle pronte a raccogliere capitali anche sui mercati
internazionali.

La community di ELITE è oggi caratterizzata da oltre 600 aziende di 25 Paesi in rappresentanza di 36 settori che generano oltre 50 miliardi di euro di ricavi aggregati per oltre 215.000 posti di
lavoro in tutta Europa e non solo. Tra queste anche le bellunesi Costan (Gruppo Epta), Sinteco (Gruppo Bucci). oggi è stato anche annunciato l’ingresso in Elite di una nuova società del territorio
Technowrapp, che inizierà il suo percorso in Elite dal prossimo autunno.

L’evento di Belluno è il primo appuntamento del roadshow ELITE-CONFINDUSTRIA che dà attuazione all’accordo nazionale firmato dal presidente di Confindustria Vincenzo Boccia e dall’AD di Borsa
Italiana e presidente di Elite Raffaele Jerusalmi che prevede che le società aderenti alle associazioni territoriali di Confindustria possano partecipare alla selezione di Elite e, se scelte,
aderire a condizioni agevolate, a questo importante programma internazionale. Uno dei principali obiettivi di ELITE è quello di rendere più accessibili tutte le forme di funding disponibili alle
aziende. La crescita e l’internazionalizzazione hanno bisogno di capitali e per ottenerli l’impresa di oggi deve parlare il linguaggio di coloro che nell’impresa investono, garantire modelli
gestionali evoluti, un progetto chiaro e credibile di sviluppo. Le opportunità che si presentano sono numerose: spaziano dalla quotazione in borsa all’emissione di bond, dal ricorso al private
equity, al venture capital e al private debt, fino a operazioni di M&A. Vi sono poi ulteriori possibilità di finanziamento accessibili in via esclusiva ai membri di ELITE. Per l’accesso al
programma sono necessari alcuni requisiti economici e un progetto di crescita chiaro e ambizioso.

«La nostra Associazione – spiega Davide Piol, vice presidente di Confindustria Belluno Dolomiti con delega al credito e finanza e presidente della Piccola Industria – è la prima in assoluto in
Italia ad ospitare questo roadshow e, soprattutto, la prima a sottoscrivere con Elite spa il protocollo di intesa volto ad accompagnare le aziende associate che puntano a un percorso di crescita
sano e duraturo, attraverso un programma definito per stimolare l’analisi e l’individuazione di obiettivi di consolidamento e sviluppo. Oltre che un motivo d’orgoglio, la firma della partnership
rappresenta perciò un’opportunità interessante per la crescita di un numero significativo di qualificate aziende associate e, quindi, per il territorio bellunese nel suo insieme».

«Confindustria – sottolinea il Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia – ha creduto nel progetto Elite fin dal primo momento perché consente alle imprese di compiere quel salto culturale e
dimensionale che serve a competere sui mercati nazionali e internazionali. Grazie anche ai desk che le associazioni territoriali stanno attivando in tutta Italia, Confindustria punta a far crescere
il numero delle imprese iscritte al programma ad almeno mille entro il 2018. Si tratta di un’azione di sistema a supporto dello sviluppo del Paese. Con la firma dell’intesa tra la piattaforma
Elite e la territoriale di Belluno, che parte per prima, si apre una stagione di accordi che saranno utili al raggiungimento dell’obiettivo».

Corsi e convegni

Economia

Economic Report

Eventi

News Europa

Promo

Sport