Festival “Le vie della bellezza”: buona la prima!

Alle porte un weekend tra musica e natura, alla riscoperta degli antichi magli. In programma la tavola rotonda su “Paesaggio e Mab Unesco”


Eventi - pubblicata il 23 Maggio 2024


https://www.trevisobellunosystem.com/wp-content/uploads/2024/05/PHOTO-2024-05-14-14-15-30.jpg

Fonte: ufficio stampa Festival “Le vie della bellezza”

 

 

 

Dopo il primo weekend ricco di pubblico, prosegue il Festival “Le vie della bellezza”, la kermesse “tra arte e natura” giunta alla sua terza edizione, frutto della collaborazione tra Pro loco e Comune di Cavaso del Tomba, l’amministrazione di Possagno, l’Associazione Arte e Natura, The Music Country House, il Coro Valcavasia, il Comitato San Martino e l’Associazione Salvatica. L’iniziativa gode dei patrocini dei Comuni di Monfumo, Possagno e Pieve del Grappa, della Pro loco di Cavaso del Tomba, della provincia di Treviso e della Regione Veneto, assieme alle associazioni di categoria Confcommercio Treviso (delegazione di Asolo), Coldiretti Asolo, Confartigianato Asolo, CNA Asolo, Strada del vino Asolo-Montello, oltre alla Fondazione Tempio Canoviano, Welcome BLUE (un progetto di accoglienza per persone con autismo), IPA Terre di Asolo e Monte Grappa, Riserva della Biosfera Asolo Monte Grappa e Fondazione Marca Treviso. Tutti insieme a una serie di sponsor e collaborazioni con privati.

Un Festival che si sviluppa attorno al concetto cardine “La bellezza della Natura e del paesaggio” e attivo fino al 2 giugno, con l’obiettivo di valorizzare il proprio patrimonio locale, guidando il pubblico tra le eccellenze del territorio.

Questo weekend sarà ancora un’occasione di riflessione sulle potenzialità del territorio stesso, tra convegni, presentazioni di libri e passeggiate naturalistiche, alla riscoperta degli antichi magli.

Si inizia venerdì 24 maggio alle 20.30, al Parco della Musica di The Music Country House – Castelcies, con la presentazione del libro “La tormenta di San Giovanni” e l’incontro con l’autore Loris Giuriatti. Un evento che vedrà l’accompagnamento musicale del maestro Antonio Camponogara al pianoforte (in caso di maltempo, l’evento si terrà nella Sala Assembleare del Comune di Cavaso del Tomba).

Sabato 25 maggio il “percorso tra le vie della bellezza” proseguirà alle 20.30 all’auditorium comunale di Cavaso del Tomba (piazza Pieve), con la proiezione del film “Custodi” (Premio speciale Dolomiti Unesco al Trento Film Festival 2023) del regista Marco Rossitti (regista documentarista e docente di Cinema, fotografia e televisione all’Università di Udine). Seguirà la tavola rotonda in tema di “Paesaggio e Mab Unesco come drivers di sviluppo locale”, dove dialogheranno tra loro lo stesso Marco Rossitti, Annalisa Rampin (presidente IPA Asolo Monte Grappa), Daniele Ferrazza (giornalista), Giulia Casagrande (presidente Fondazione Marca Treviso), Mario Libralato (referente del Tavolo Cultura Mab Unesco Asolo Montegrappa). Modera Rossana Santolin. A seguire una degustazione di vini a cura della Cantina Amadio di Monfumo. “L’obiettivo della serata è quello di lanciare il progetto per la realizzazione di un documentario – ha spiegato Valentina Cremona di The Music Country House, tra gli organizzatori del Festival – che racconti la bellezza del territorio della riserva della Biosfera Unesco Asolo Montegrappa”.

Domenica 26 maggio alle 10 (con partenza dal Centro Veneto Formaggi) avrà inizio la passeggiata tra la flora e la fauna della Valcavasia, assieme alla visita guidata al Maglio della Serra con gli esperti naturalistici Sergio Ballestrin e Anastasia Sebellin (in caso di maltempo, la passeggiata verrà annullata). Un percorso alla riscoperta di sculture e affreschi realizzati dal 2000 a oggi, sullo sfondo di incantevoli scorci panoramici. Un’occasione per conoscere l’antica via delle acque, frutto di una regimentazione risalente al periodo post medievale, attorniata da una serie di opere importanti dal punto di vista architettonico, tra cui gli antichi mulini e i caratteristici magli. Una passeggiata che è, allo stesso tempo, una testimonianza storica di quello che fu un modello di organizzazione del territorio.

Quest’esplorazione darà poi spazio a un doppio appuntamento con la musica: alle 11 si terrà il concerto di musica classica con il “Quartetto musicale barocco”, diretto dal maestro Piero Toso per gli ospiti della Casa di riposo Prealpina.

Alle ore 17 seguirà un secondo concerto, stavolta alla chiesetta di San Martino (a Castelcies, Cavaso del Tomba), con il “Quartetto musicale barocco” diretto sempre dal maestro Piero Toso (violino solista dei Solisti Veneti e dell’Orchestra di Padova e del Veneto), al quale spetterà il compito di condurre l’ensemble di musicisti (e, di riflesso, il pubblico) in un autentico viaggio delle emozioni, grazie alle musiche di Vivaldi, Telemann e Händel. Presenti, inoltre, Chiara Mario (flauto solista), Serena Bicego (violino), Chiara Parrini (viola solista), Fernando Sartor (violoncello), Giacomo Aduso (cembalo).

Corsi e convegni

Economia

Economic Report

Eventi

News Europa

Promo

Sport