Il sistema turistico trevigiano alla FREE di Monaco di Baviera.

Sindaci ed Amministratori hanno condiviso l'esperienza fieristica coordinata da Marca Treviso e dalla Rete d’Imprese Cycling in the Venice Garden.


Eventi - pubblicata il 21 Febbraio 2019


https://www.trevisobellunosystem.com/tvsys/img/notizie/img-20190220-wa0026.jpg

Fonte: ufficio stampa Fondazione MARCA TREVISO


I sorrisi raggianti e la voglia di rimettersi subito all’opera per la successiva esperienza non lasciavano dubbi sull’esito della partecipazione coordinata ed in forma aggregata da parte di una
ventina di amministratori locali trevigiani oggi intervenuti alla FREE di Monaco di Baviera.
E questo, nonostante non si sia trattato di una passeggiata dato che, in poco più di 36 ore, i rappresentanti delle 18 amministrazioni comunali hanno affrontato un viaggio in pullman di 18 ore
complessive tra l’andata ed il ritorno.


Ma tanto è bastato, perché la prima uscita sotto il “cappello” dell’IPA Marca Trevigiana sia stata un vero e proprio successo.
Coordinati dal Comune di Treviso, presente a Monaco con l’Assessore al Turismo Lavinia Colonna Preti, la delegazione dell’IPA era così composta: comuni di: Morgano (Elena Pasqualetto,
assessore alle Attività produttive e Turismo), Ponzano Veneto (Renzo Trevisin, Vice Sindaco e Mario Sanson, assessore Sport, Attività Produttive, Commercio e Agricoltura, Turismo), Quinto
di Treviso
(Isabella da Forno assessore alle Attività Produttive, Turismo, Comunicazione), Villorba (Eleonora Rosso, assessore alla Cultura, Gestione dei sistemi informatici e
informativi), Mogliano Veneto (Filippo Catuzzato, assessore alla Gestione del territorio, Politiche di Smart city e Informatizzazione), Casier (Guardati Simona, Vicesindaco e
assessore alla Politica fiscale, Finanziamenti, Bilancio, Programmazione economica, Cultura, Servizi Demografici, Pari Opportunità), Casale sul Sile (Biotti Lorenzo, Vicesindaco e Assessore
ad Attività Produttive, Turismo, Cultura, Sicurezza del Territorio), Silea (Silvano Piazza, Vice Sindaco con referati alle Risorse economiche, gestione e cura del patrimonio, politiche
sportive), Carbonera (Giulia Casarin, Vicesindaco e assessore alla Cultura e all’ Istruzione), Roncade (Sergio Leonardi, assessore alla Tutela, della salute e servizi socio-sanitari,
Politiche per il lavoro, abitative e per l’immigrazione, Nicola Bernardi, consigliere comunale). Oltre a questi, erano presenti gli “storici” rappresentanti del Comune di Conegliano (con
Floriano Zambon, già Sindaco ed ora Assessore all’Anagrafe, servizi elettorali, servizi demografici; Flussi migratori; Politiche per la casa ed emergenze abitative; Tutela risorse idriche e servizi
idrici; Abbattimento barriere architettoniche; Servizi a rete) e Monastier (con la Dr.ssa Clelia Daniel, delegata dal Sindaco Paola Moro).


In uno stand davvero rappresentativo dell’area interessata, la Fondazione Marca Treviso anche
quest’anno ha coordinato la partecipazione del Sistema Turistico Treviso alla più importante
fiera turistica della Baviera.
Città di Treviso

La fiera FREE, in programma dal 20 al 24 febbraio prossimi, è il palcoscenico di una partecipazione – la 20a – nel corso della quale la Fondazione Marca Treviso, con Camera di Commercio di Treviso
e Belluno, la Rete d’Imprese Cycling in the Venice Garden (grazie al progetto cofinanziato dal POR Regione Veneto 2014/2020) e IPA “Marca Trevigiana”, ha inteso rappresentare al meglio l’offerta
turistica della marca.
Rispetto al 2018, quest’anno lo stand espositivo è raddoppiato, passando dai 18 ai 36 m2 con uno spazio dedicato alle ciclabili del Green Tour, il progetto strategico della Regione Veneto, per dare
impulso al cicloturismo nella Marca. Una speciale brochure in lingua tedesca sarà realizzata dalla Fondazione per la promozione dei territori coinvolti.
Una partecipazione, quella del “sistema” trevigiano, che da alcuni anni si è via via arricchita grazie alla presenza ed al sostegno di partners pubblici e privati particolarmente sensibili alle
tematiche ed ai prodotti turistici promossi.

Quest’anno, la Fondazione ha voluto coinvolgere ad allargare tale partnership ai numerosi Comuni collocati lungo le numerose altre ciclovie che irradiano la nostra provincia: München -Venezia,
Treviso- Ostiglia, Girasile, dal Sile al Livenza, il Giramonticano, il Sentiero degli Ezzelini, l’Anello del Montello, l’anello delle Prealpi, quello dei Colli Asolani e del Monte Grappa e,
l’ultima nata, La Piave che dalle montagne bellunesi arriva sino alle spiagge dell’adriatico veneto.

Nel corso dell’affollata conferenza stampa tenutasi stamani, sono intervenuti: il Presidente della
Fondazione Gianni Garatti (che ha portato anche i saluti del Presidente della Camera di Commercio di Treviso e Belluno nonché della Cabina di Regia della OGD, Mario Pozza), la Presidente
della Rete Cycling in the Venice Garden Giulia Casagrande, il Direttore della DMO Belluno Dolomiti, Giuliano Vantaggi, gli Assessori dei Comuni di Conegliano (Zambon), Ponzano Veneto (Sanson),
Treviso (Colonna Preti, rappresentando e presentando anche gli altri 15 comuni dell’aggregazione) e Monastier. Molto apprezzato, l’intervento dell’Assessore Biotti sul progetto Green Tour.

Nel corso della tradizionale conferenza stampa, appuntamento che viene organizzato da Marca Treviso da ben 17 anni e che, ogni anno, vede mediamente una partecipazione che va dalle 20 alle 30
persone (giornalisti della carta stampata, TV e del web e tour operator), è stato annunciato, nel quadro della partnership con la Primavera del Prosecco, un importante bando per un premio
giornalistico, afferente il territorio ed il turismo trevigiano, per il miglior articolo edito e pubblicato da giornalista estero con in palio un week end di 5 giorni (4 notti) per due persone ed
premio di mille euro, il tutto offerto dalla Fondazione Marca Treviso. Si allegano alcuni scatti della giornata a FREE Munchen 2019.

Corsi e convegni

Economia

Economic Report

Eventi

News Europa

Promo

Sport