Imprenditoria Femminile 2023: le parole delle vincitrici – Idea Società Cooperativa Sociale

La consegna del premio e il discorso della quarta classificata


Promo - pubblicata il 20 Settembre 2023


https://www.trevisobellunosystem.com/wp-content/uploads/2023/07/IDEA-SOCIALE-COOPERATIVA-premiazione.jpg

Fonte: ufficio stampa Presidenza della Camera di Commercio di Treviso Belluno|Dolomiti

 

Idea Società Cooperativa Sociale |  Treviso (TV) >> 4° Classificata

Le parole di chi premia: “ Quando è arrivato il Progetto, l’abbiamo un po’ analizzato con il comitato e l’abbiamo letto tutte assieme, la cosa che ci è risaltata subito all’occhio è il fatto che siete una realtà  del nostro territorio, quello di Treviso, molto valida che, nata e consolidata nel 2004, che gestisce gli aspetti sociali, educativi e socio-sanitari del nostro territorio, che sono sicuramente il valore aggiunto della vostra realtà ed un valore di cui necessita sicuramente ogni territorio ed ogni situazione, perché poi voi avete un focus particolare per i bambini e noi diciamo sempre che i bambini sono il futuro del nostro Paese quindi devono crescere in un ambiente sano che li possa mettere nelle condizioni di poter crescere bene e di seguire quelle che sono le linee che anche a livello europeo e mondiale ci vengono date, quindi il diritto ad una crescita sana, ai servizi che voi garantite e ad attività dedicate all’infanzia, alla maternità, alla paternità e alla famiglia.
Io cerco di improvvisare perchè a me non piace leggere ma cerco di dare la linea di lettura che le abbiamo dato col comitato.
La cosa che mi permetto di dire anche come sindacalista riguardo il vostro valore aggiunto è che voi volete fare squadra all’interno della vostra azienda, con i vostri collaboratori e soci, mettendoli proprio in quella fase di armonizzazione della persona, perché se una persona sta bene all’interno del proprio ambito lavorativo rende anche di più a livello professionale, quindi quello che riceve come arricchimento personale poi lo può dare agli altri, a titolo anche gratuito, mettendoci anche tutta la passione e tutto l’entusiasmo. Io credo che questa sia una realtà territoriale che merita attenzione, che merita di essere premiata, vi ringrazio per il lavoro che fate e penso che possa essere d’esempio per altre donne che vogliono provare a mettersi in gioco nel nostro territorio.”

La vincitrice: “Ringrazio la commissione e quello che mi fa particolarmente piacere è che venga premiata la nostra azione di welfare: non amo particolarmente le parole in inglese quando non fanno capire invece la bellezza delle parole in italiano; infatti WELFARE vuol dire BENESSERE ma a noi piace separare questo BEN da ESSERE. Abbiamo immaginato tutte insieme di lavorare proprio sulle azioni di cura nei confronti delle donne lavoratrici e l’impegno che abbiamo portato è stato votato a questo, partendo da presupposti interessanti, quelli rivolti alle madri in particolare ma anche ai padri, i bambini e le bambine di cui ci occupiamo.  Educare –  diceva una delle mie maestre, che è stata l’ultima allieva di Maria Montessori – è un verbo delicato. Educare vuol dire prendersi cura delle emozioni e siamo partiti da questo, dal prenderci cura delle emozioni delle donne madri e lavoratrici, perché c’è un distinguo da fare, perché noi viviamo in un’attualità in cui noi siamo madri e siamo donne, quindi questa conciliazione rappresenta anche uno scontro tra il nostro essere donne e il nostro essere madri. Siamo partite da questo nell’immaginare come volevamo il nostro luogo di lavoro, e questo si è tradotto in questo accordo (dato che c’è anche una rappresentanza sindacale) dove non c‘è stato bisogno di uno scontro tra il sindacato e l’Impresa, c’è stata una grandissima collaborazione in questo senso perché ha prodotto poi l’armonia che è stata premiata oggi. Ringrazio tutti, in particolare le donne di Idea”

Corsi e convegni

Economia

Economic Report

Eventi

News Europa

Promo

Sport