INTERVISTA AL PRESIDENTE DEL COMITATO PER L’IMPRENDITORIA FEMMINILE KATIA MARCHESIN


Promo - pubblicata il 29 Aprile 2015


https://www.trevisobellunosystem.com/tvsys/img/notizie/katia-marchesin.jpg

Da Economia dell Marca Trevigiana 01/2015


1/Gentile dott.ssa Marchesin, ci può illustrare che cos’è e a chi serve il Comitato di Imprenditoria Femminile?

Il Comitato per l’Imprenditoria Femminile promuove, con un’azione capillare e di sostegno, il progetto di valorizzazione delle risorse imprenditoriali delle donne, in ottemperanza del Protocollo
d’intesa, stipulato tra il Ministero delle Attività Produttive (ora Ministero dello Sviluppo Economico) e l’Unione Italiana delle Camere di Commercio.
Il comitato ha il compito di:

proporre suggerimenti nell’ambito della programmazione delle attività camerali, che riguardino lo sviluppo e la qualificazione della presenza delle donne nel mondo dell’imprenditoria;

partecipare alle attività delle Camere proponendo tematiche di genere in relazione allo sviluppo dell’imprenditoria locale;

promuovere indagini conoscitive sulla realtà imprenditoriale locale, anche con studi di settore, per individuare le opportunità di accesso e di promozione delle donne nel mondo del lavoro e
dell’imprenditoria in particolare;

promuovere iniziative per lo sviluppo dell’imprenditoria femminile, anche tramite specifiche attività di informazione, formazione imprenditoriale e professionale e servizi di assistenza
manageriale mirata;

attivare iniziative volte a facilitare l’accesso al credito anche promuovendo la stipula delle convenzioni previste nell’ambito del Progetto per l’accesso delle imprenditrici alle fonti di
finanziamento;

curare la divulgazione nel territorio delle iniziative e delle attività di ricerca e studio sullo sviluppo locale promosse dalle Camere di Commercio;

proporre iniziative per attivare un sistema di collaborazioni sinergiche con gli enti pubblici e privati che sul territorio svolgono attività di promozione e sostegno all’imprenditoria
femminile in generale.

2/Quali sono gli obiettivi pianificati per il 2015?

Il Comitato per l’imprenditoria Femminile ha incarico triennale, ed in questo mandato abbiamo pianificato ed organizzato attività per lo sviluppo della cultura d’impresa nelle Scuole Medie
Superiori ed Università ubicate nella provincia di Treviso, tramite un “Concorso d’idee” che ha erogato alcune borse di studio ad Istituti di Scuola Superiore ed a studenti universitari.
Sono stati inoltre sviluppati due percorsi di alta formazione per imprenditrici; ed abbiamo approfondito la conoscenza e collaborazione tra sistema bancario e sistema imprenditoriale tramite una
serie d’incontri con Istituti di Credito di primaria importanza.
Infine, attività di questi ultimi mesi, abbiamo pubblicato un “Premio Innovazione e Creatività Delle Imprese Femminili”. Il bando, dotato di un fondo di € 18.000.00, prevede l’assegnazione di un
premio in denaro a favore d’imprese femminili trevigiane che si siano distinte in uno o più ambiti d’innovazione nelle nuove tecnologie, nelle modalità di commercializzazione e distribuzione di
prodotti, nella creatività nel design di prodotti, nella creatività e originalità nel servizio al cliente, nell’innovazione nella gestione delle risorse umane con ricadute positive in termini di
conciliazione tempi di vita / tempi di lavoro.

3/Tramite quali canali coinvolgete le imprenditrici in ambito di innovazione, di rete d’impresa e di internazionalizzazione?


Il Comitato per l’Imprenditoria Femminile utilizza tutti gli strumenti di comunicazione disponibili: dal canale della Camera di Commercio di Treviso e di Unioncamere del Veneto, alla
diffusione tramite gli uffici stampa delle associazioni di categoria rappresentate. Dall’uso dei nuovi media, alla collaborazione con i media tradizionali. Dalla partecipazione a convegni ed eventi
, fino al passaparola.
Cerchiamo così di dare diffusione ai progetti di conoscenza e/o di sviluppo che il Comitato sviluppa per stimolare le imprenditrici verso i temi dell’innovazione, della rete d’impresa e
dell’internazionalizzazione.
Riprova ne è, ad esempio, il successo ottenuto anche dall’ultimo premio innovazione che abbiamo pubblicato. Ci sono pervenuti tantissimi progetti meritevoli da parte delle imprese trevigiane che
con creatività ed innovazione stanno affrontando i radicali cambiamenti dei mercati e dell’economia di questi anni, rinnovando prodotti proposti e processi organizzativi.

La redazione ringrazia la Presidente Katia Marchesin per la cortese disponibilità all’intervista..

Corsi e convegni

Economia

Economic Report

Eventi

News Europa

Promo

Sport