MARATONINA DELLA VITTORIA, IN MILLE AL VIA RAZINE E BAMOUSSA CONTRO IL GAMBIANO JAITEH

Inizia il conto alla rovescia per la gara sui 21,097 km che domenica 19 marzo, con start alle 9.35, si svilupperà tra Vittorio Veneto, Cappella Maggiore e Sarmede.


Sport - pubblicata il 17 Marzo 2023


https://www.trevisobellunosystem.com/wp-content/uploads/2023/03/eroica.jpg

Fonte: ufficio stampa eroica

Oltre alla mezza maratona, che assegnerà i titoli veneti della specialità, il debutto dell’Urban Trail (10 km) e la tradizionale Family Run (6 km), che dovrebbero coinvolgere un altro migliaio di partecipanti. Un weekend di eventi tra laboratori artistici, visite ai musei e spettacoli di musicisti e giocolieri.

Vittorio Veneto (Treviso), 17 marzo 2023 – In mille al via della Maratonina della Vittoria. Il cast degli atleti che domenica 19 marzo si daranno battaglia sul classico percorso di 21,097 km che da Vittorio Veneto punterà verso Cappella Maggiore e Sarmede, per poi fare ritorno in città, è ormai al completo.

Gli azzurri Marouan Razine e Abdoullah Bamoussa proveranno a riportare in Italia una vittoria che, dopo tre successi keniani, manca a Vittorio Veneto dal 2017 (l’ultimo italiano ad imporsi sul traguardo di Piazza del Popolo fu il vittoriese doc Fabio Bernardi). Razine, 31 anni, portacolori del Centro Sportivo Esercito, ha all’attivo cinque titoli italiani assoluti, quattro in pista (5000 metri) e uno su strada (10 km). E’ stato bronzo a squadre agli Europei di cross del 2014, sesto nei 3000 metri agli Europei indoor del 2017 e nella passata stagione ha portato il record personale sulla distanza a 1h05’17”. Bamoussa, 36 anni, tesserato per l’Atletica Brugnera Friulintagli, si è imposto sul traguardo di Vittorio Veneto nel 2015, l’anno prima di centrare la finale nei 3000 siepi agli Europei di Amsterdam e di partecipare all’Olimpiade di Rio de Janeiro. Risiede nel Bellunese, ma ha iniziato la carriera proprio a Vittorio Veneto, dov’è sempre tra gli atleti più applauditi. Accreditato di un personale di 1h05’10” (2021), il 5 marzo ha vinto la mezza di Brugnera in 1h07’28”. La forma c’è, in attesa dell’inizio della stagione su pista.

Il principale avversario dei due azzurri sarà Ousman Jaiteh, gambiano, arrivato in Italia da profugo, che da questa stagione veste la maglia trevigiana dell’Atletica San Biagio: ha un record di 1h05’27” (2018): il podio non dovrebbe sfuggirgli. Punta in alto anche il marocchino Khalid Jbari (Athletic Club 96 Alperia), accreditato di un personale di 1h06’40”, che l’anno scorso ha debuttato in maratona vincendo a Rimini (2h19’36”) ed è poi arrivato nono a Venezia, quinto a Torino e settimo a Firenze.

Da tenere d’occhio inoltre lo sloveno Rok Puhar (1h05’47”), secondo a Brugnera il 5 marzo, il marocchino Radoine Amehdy (Atl. Brugnera Friulintagli), 1h07’24” nel 2019 a Marrakech, e il trevigiano Roberto Graziotto (HRobert Running Team), accreditato di un personale di 1h08’15”, candidato numero uno al titolo regionale assoluto che verrà assegnato a Vittorio Veneto insieme a quelli master.

Al femminile, pronostici per la giovane bellunese Sara Mazzucco (Atl. Dolomiti Belluno). Nel 2022 si è laureata campionessa italiana under 23 di trail corto, ma eccelle anche su strada, dove ha un personale di 1h19’57”, stabilito nella primavera del 2022.

Partenza alle 9.35 da Piazza del Popolo. Cinque minuti prima, scatteranno il colorito gruppo delle carrozzine e degli accompagnatori degli Amici degli Diego e le footbike di ATL-Etica San Vendemiano. Attesa al via anche Silvia Furlani, la 63enne runner friulana, da 30 anni affetta da sclerosi multipla, che porta nelle gare di ogni parte d’Italia il suo messaggio di forza, ottimismo e resistenza alla malattia. Partirà in anticipo per concludere la mezza maratona quando la festa non è ancora finita.

Un altro migliaio di atleti prenderà invece parte alla Vittorio City Run, che prevede il debutto di un Urban Trail, sulla distanza di 10 km, che percorrerà i sentieri attorno al Monte Altare, e la tradizionale Family Run, corsa e camminata su un percorso più breve (6 km) e adatto a tutti, anche alle famiglie con bambini. Le iscrizioni saranno possibili sino a pochi minuti dal via, previsto per le 9. Costo di partecipazione: 3 euro senza riconoscimento, 5 euro con riconoscimento, di cui 0,50 euro devoluti al Centro Antiviolenza di Vittorio Veneto.

Non solo corsa. La Maratonina della Vittoria sarà inserita in un ricco cartellone di eventi che, tra Vittorio Veneto, Cappella Maggiore e Sarmede, si svilupperanno lungo l’intero weekend, a partire da sabato 18 marzo, offrendo laboratori artistici, attività didattiche, visite guidate ai musei civici e nei luoghi della Grande Guerra, spettacoli musicali e di giocolieri in Piazza del Popolo.

Per la Scuola di Maratona sarà solo il primo di due weekend ricchi di impegni organizzativi: la domenica successiva, il 26 marzo, a Villa di Villa, frazione di Cordignano, si svolgerà infatti il Trail del Patriarca, uno dei primissimi eventi fuoristrada della stagione veneta, con la conferma del classico tracciato da 25 km e l’esordio di una prova sui 10 km. Un’opportunità in più per andare alla scoperta del suggestivo mondo delle Prealpi Venete. Per ulteriori informazioni e iscriversi ai due eventi: www.maratoninadellavittoria.it e www.traildelpatriarca.it.

IN TV – La Maratonina della Vittoria sarà seguita in diretta da “La Tenda TV”. Appuntamento alle 9 in streaming su www.latendatv.it, sui canali Youtube e Facebook “La Tenda Tv”, e sul nuovo canale visibile sulle Smart Tv di tutto il Veneto. Per visualizzare il canale è necessario avere una tv di ultima generazione connessa ad internet. Digitare il numero 19 sul telecomando, attendere qualche secondo, premere la “freccia verso l’alto” sul telecomando e selezionare “La Tenda Tv”.

Corsi e convegni

Economia

Economic Report

Eventi

News Europa

Promo

Sport