#PID Notizia Il nuovo portale Incentivi.gov.it

Il portale web realizza una banca dati degli incentivi che gli aspiranti imprenditori e le imprese possono utilizzare per cercare agevolazioni


Promo - pubblicata il 29 Maggio 2019


https://www.trevisobellunosystem.com/tvsys/img/notizie/incentivigov.jpg

Fonte: ufficio stampa PID

Il nuovo portale Incentivi.gov.it

Si chiama Incentivi.gov.it il nuovo sito web del Governo dedicato alle PMI italiane e agli incentivi
disponibili per aiutarle e sostenerle. Il progetto è stato realizzato su iniziativa del Ministero dello Sviluppo Economico e del Ministero del Lavoro, in
collaborazione con Agenzia delle Entrate, Cassa Depositi e Prestiti, GSE, ENEA, Finest, Invitalia, INPS, ICE, Unioncamere, Sace, Simest e SofiCOOP.
Il portale web realizza una banca dati degli incentivi che gli aspiranti imprenditori e le imprese possono utilizzare per cercare agevolazioni di cui possono beneficiare ed è articolato in 14 macro
aree:

Startup d’impresa – incentivi per chi vuole avviare una nuova attività di impresa o investire in innovazione o nella Crescita e rafforzamento patrimoniale;

PMI – incentivi per investire in macchinari, impianti, software e innovazione, per la crescita e il rafforzamento patrimoniale, per accedere al credito bancario, per brevetti, marchi e
disegni, per l’internazionalizzazione e per le aziende che si trovano in aree o situazioni svantaggiate;

Tutte le imprese – incentivi per le imprese che operano in aree svantaggiate, per realizzare grandi progetti, per l’internazionalizzazione, per investimenti in formazione, macchinari,
impianti, software, ricerca e sviluppo, e altre attività, e per la valorizzazione degli asset;

Imprese di Distribuzione di Energia Elettrica e Gas, ESCO, Persone Fisiche, PA – incentivi per l’efficienza energetica;

Settore Aerospazio – incentivi per investimenti in ricerca e sviluppo;

Imprese Sequestrate o Confiscate alla Criminalità Organizzata – incentivi per sviluppare asset aziendali in precedenza gestiti dalla criminalità organizzata;

Confidi – incentivi per la crescita e il rafforzamento patrimoniale;

Camere di Commercio italiane all’estero – incentivi per l’internazionalizzazione;

Radio e TV – incentivi a favore delle emittenti locali;

Datori di lavoro privati – incentivi per assumere personale, sostituire lavoratori in congedo e per il welfare aziendale;

Datori di lavoro ed Enti formativi accreditati – incentivi per l’assunzione di beneficiari del RdC;

Autotrasportatori – incentivi per assumere giovani autotrasportatori;

Cittadini – incentivi per il sostegno al reddito (Reddito di Cittadinanza).

Corsi e convegni

Economia

Economic Report

Eventi

News Europa

Promo

Sport