Più del 3% di share, con 400.000 spettatori e oltre il 25% di ascolto tra i bambini fino a 7 anni. Su Rai yoyo sono arrivati i “mini cuccioli”.

Gruppo Alcuni società di produzione trevigiana


Economia - pubblicata il 02 Maggio 2016


https://www.trevisobellunosystem.com/tvsys/img/notizie/gruppo_alcuni.jpg

Fonte: Ufficio stampa Gruppo Alcuni

Arriva in tv MiniCuccioli (52 x 6′), la nuova entusiasmante serie cartoon coprodotta da Gruppo Alcuni e Rai Fiction per la regia di Sergio Manfio, realizzata in 2D e digital animation e
dedicata ai più piccoli. Gli episodi vanno in onda già da qualche giorno su Rai YoYo (canale 43 del digitale
terrestre) e la programmazione prevede la messa in onda 3 volte al giorno a gruppi di 5 episodi.

MiniCuccioli è l’attesa nuova serie pre-school della società di produzione trevigiana e porta sullo schermo il tenerissimo prequel delle avventure raccontate nella fortunata serie
“Cuccioli” e nei due lungometraggi per il cinema, distribuiti in 137 paesi del mondo.
La serie ha ottenuto ottimi risultati di ascolto, superando il 3% di share, con 400mila spettatori e con oltre il 25% di ascolto tra i bambini fino a 7 anni.
Si tratta di una produzione a cartoni animati, interamente italiana, realizzata a Treviso dal gruppo Alcuni, che ripropone in chiave ancora più junior i protagonisti della fortunata serie
Cuccioli.
“Fantasia, creatività, cultura, rapporto continuo con il mondo dei bambini e attenzione alle tematiche che li appassionano: questi sono gli ingredienti del successo dei nostri cartoon”,
commenta Sergio Manfio, Presidente e direttore creativo di Gruppo Alcuni, nonché capo sceneggiatore e regista di tutte le produzioni.
La serie affronta il tema delle emozioni e delle scoperte quotidiane dei bambini, che vengono ben rappresentati dai sei personaggi. Ecco quindi in scena, in pochi minuti, episodi che raccontano
la gioia di giocare insieme, i momenti di amicizia, la tristezza per un compleanno che si crede dimenticato o per un giocattolo perso, la gelosia, la paura, l’invidia, ma anche i capricci dei sei
adorabili personaggi.
I MiniCuccioli vivono tutte le loro avventure in un parco giochi e ogni episodio si conclude con un piccolo insegnamento. I protagonisti sono sempre loro, i Cuccioli, ma rappresentati in un
momento in cui sono molto più piccoli di come li conosciamo. Ecco quindi una giovanissima gattina Olly vivere le sue avventure insieme al cagnolino Portatile, la piccola paperella Diva
confrontarsi con il coniglietto Cilindro che ha ancora l’apparecchio ai denti, il piccolo pulcino Senzanome che non usa ancora i suoi cartelli, bensì semplici foglietti di bloc-notes, e il
ranocchio Pio che ha ancora la coda da girino.
Le relazioni che si instaurano tra i MiniCuccioli sono quelle tipiche dei bambini che giocano insieme e si trovano ad affrontare innocue scaramucce, a risolvere problemi relazionali, a soddisfare
le loro curiosità su ciò che li circonda: tutti accadimenti che suscitano in loro emozioni particolari, tra cui il riso e il pianto. La figura indispensabile dell’adulto viene ricoperta da un
saggio albero, che interviene all’inizio di ogni episodio per introdurre il tema della puntata e ogni volta che i MiniCuccioli hanno bisogno di aiuto o di un consiglio.
Una peculiarità della serie è data dal fatto che ci sono 6 sigle d’inizio diverse, ognuna caratterizzata da un indovinello sotto forma di canzoncina che pone una facile domanda sui personaggi che
stanno per entrare in scena, e che i bambini amano cantare insieme ai MiniCuccioli. Le musiche sono state composte PRIMA dell’animazione, in modo che successivamente fosse possibile sincronizzare
perfettamente i movimenti dei personaggi.
Tanto divertimento e tenerezza per una serie che ha dimostrato di affascinare i più piccoli: un progetto che, come si vede leggendo i dati d’ascolto forniti dalla direzione Rai, è perfettamente
riuscito!

Corsi e convegni

Economia

Economic Report

Eventi

News Europa

Promo

Sport