Premio eccellenza duale all’Istituto Obici di Oderzo


Promo - pubblicata il 13 Marzo 2024


https://www.trevisobellunosystem.com/wp-content/uploads/2023/03/TBS-CONFARTIGIANATO-MARCA-TREVIGIANA.jpg

Fonte: ufficio stampa Confartigianato Imprese Marca Trevigiana

 

 

Verrà consegnato la mattina del 13 marzo  il premio eccellenza duale  all’Istituto Obici di Oderzo per l’esperienza di apprendistato in corso tra l’impresa artigiana Zanusso Angelo di Zanusso Ferdinando & C. SAS  con lo studente Simone Scotton  frequentante la classe quinta.

Oscar Bernardi  e  Armando Sartori, presidenti di Confartigianato Imprese Marca Trevigiana e Oderzo-Motta conferiranno l’ambito riconoscimento coordinato dalla Camera di Commercio italo-germanica, grazie al supporto del Ministero dell’Istruzione e della Ricerca tedesco (BMBF) e del German Office for International Cooperation in Vocational Education and Training (GOVET), che premia l’impegno comune dei due Paesi per valorizzare e diffondere le buone prassi di formazione teorica e pratica in azienda,  fondamentale per affrontare la carenza di personale qualificato denunciata dalle imprese, delle transizioni green e digitale che richiedono nuove competenze.
All’incontro interverrà anche Tommaso Marchetti, assessore  con delega al commercio ed alle attività produttive del comune di Oderzo.

“L’apprendistato duale – afferma Oscar Bernardi, presidente di Confartigianato Imprese Marca Trevigiana –  è una diversa modalità di conseguire il diploma di maturità studiando e lavorando dedicato agli studenti delle classi  quarte e quinte. Consente loro di testare sul campo, all’interno dell’impresa, le conoscenze ed abilità acquisite sui banchi e nei laboratori scolastici. Accresce non solo le competenze professionali dei giovani studenti ma anche ad irrobustire la consapevolezza del loro progetto di vita, oltre a sviluppare una “coscienza del lavoro”  ed affinare le competenze relazionali all’interno di una comunità lavorativa iniziando a confrontarsi alla pari anche con non coetanei  e quindi capace di stimolare il loro spirito di iniziativa.”

La promozione di questo percorso è una chiara dimostrazione della capacità di saper “leggere” il territorio e le sue dinamiche e di ricercare risposte adeguate alla formazione, all’ istruzione rispondenti alle nuove esigenze. È un modo per far conoscere alle imprese del territorio i giovani studenti che risiedono nel medesimo Comune o in quelli vicini.

“L’apprendistato di 1° livello offerto dall’Istituto Obici  – conferma Armando Sartori, presidente Confartigianato Imprese Oderzo-Motta– consente alle imprese manifatturiere del territorio  opitergino di sviluppare con un progetto formativo  su misura  il futuro capitale umano di cui  necessitano e offre al contempo un’occasione unica di crescita personale e professionale allo studente,  che potrà fare le scelte migliori per il suo futuro una volta conseguito il diploma  potendo concretamente decidere  di inserirsi da subito in un contesto  lavorativo con un contratto di  lavoro già in essere oppure continuare gli studi con l’iscrizione ad un Its o all’università. Garantire agli studenti la possibilità di conoscere le piccole e medie imprese tramite questo contratto formativo è una grande occasione che le scuole del nostro territorio offrono,  perché fa loro testare e scoprire quanta innovazione, tecnologia, creatività e passione ci sia nelle  realtà produttive che hanno sede spesso a km zero rispetto a dove gli stessi vivono. “

Nel percorso in azienda gli studenti sono seguiti singolarmente da un tutor aziendale e da uno scolastico per una formazione a 360° nel pieno rispetto di ogni obbligo previsto carico del datore in materia di sicurezza sul lavoro. Questa formula per raggiungere il diploma anche quinquennale prevede anche una busta paga nelle quale sono remunerate mese per mese le ore di studio/lavoro che si fanno in azienda, fa aprire la posizione previdenziale Inps e se si applicano i ccnl dell’artigianato l’ente bilaterale riconosce a maturità acquisita anche un premio di 1.050 euro al giovane.

I NUMERI DELL’APPRENDISTATO DUALE NELLA MARCA TREVIGIANA
In Provincia di Treviso i contratti di apprendistato duale sono raddoppiati da 200 a 400 dal 2017 al 2023. Dati che dimostrano come progressivamente tale modalità di far conseguire il titolo di studio stia progressivamente aumentando, di pari passo con il fatto che un numero crescente di scuole secondarie di secondo grado lo propongono nella loro offerta formativa. Gli studenti con cui vengono firmati questi contratti provengono dai IEFP (ex CFP) e dagli IPSIA. L’età media all’assunzione è di 17 anni. La durata media del rapporto di lavoro per gli studenti degli IPSIA è di 20 mesi; dei IEFP (ex CFP) è di 8 mesi.
I contratti collettivi applicati sono in prevalenza quelli della metalmeccanica (meccanica di produzione; installatori di impianti; autoriparazione), seguiti dalle aree alimentazione, moda, legno e benessere (acconciatori ed estetisti). EBAV eroga agli apprendisti duali assunti presso datori di lavoro che applicano i contratti collettivi artigiani 1.050 euro lordi al conseguimento del titolo di studio (circa 800 euro netti).

Corsi e convegni

Economia

Economic Report

Eventi

News Europa

Promo

Sport