Premio Marco Polo di Unioncamere Veneto alle aziende venete. Ecco le motivazioni delle 12 aziende premiate questa mattina presso la Camera di Commercio di Verona.

INTERKNIT S.R.L. - LOOK OCCHIALI S.R.L. - ROBOR S.R.L. - ARPER S.P.A. - BIOS LINE S.P.A. - GENERAL FLUIDI S.R.L. - SEGUSO GIANNI - UNIMAC Automazioni S.R.L. - BONOMI S.P.A. - I.P.S. Medical S.R.L.S. - CITYSAN S.R.L. - RINO MASTROTTO GROUP S.P.A. -


Economia - pubblicata il 15 Dicembre 2017


https://www.trevisobellunosystem.com/tvsys/img/notizie/pozza-premio-marco-polo.jpg

Fonte: ufficio stampa Unioncamere Veneto

Premio Marco Polo di Unioncamere Veneto alle aziende venete. Ecco le motivazioni delle 12 aziende premiate questa mattina presso la Camera di Commercio di Verona.

INTERKNIT S.R.L.
Pieve d’Alpago
BELLUNO

Costituita nel 2014, in Pieve d’Alpago, a Belluno, Interknit calzificio SRL affitta una porzione della Intersocks SRL in Italia, appartenente a Intersocks Group, dopo la chiusura del reparto
produttivo, assumendo 20 dipendenti.

Intersocks Group, fondato nel 1979 a Trieste, poi trasferitosi nel bellunese, è divenuto uno dei principali creatori, produttori e distributori mondiali di calze d’uso comune e tecnico e per il
tempo libero e lo sport, nonché di vestiario per agonismo e di accessori in generale, verso i mercati specializzati.

Fornisce un prodotto di elevata qualità garantendo soluzioni primarie, essenzialmente ad industrie internazionali di abbigliamento sportivo, per attività all’aperto, per la moda e medicale.
Svolge, perciò, una costante ricerca e sviluppa specifiche tecnologie, applicazioni e tipologie di indumenti sportivi innovativi sia per atleti dilettanti che professionisti.

Crede e si impegna in politiche aziendali etiche, ha redatto e propone un Codice di condotta per i propri fornitori e partner commerciali.

Interknit calzificio produce verso l’Italia, per il 5%, e verso l’estero, segnatamente la Slovenia, per il restante 95%, con un fatturato di 2 milioni e 400 mila euro.


LOOK OCCHIALI S.R.L.
Longarone
BELLUNO

Fondata nel 1978, a Longarone, nelle Dolomiti orientali bellunesi, LooK Occhiali SRL inizia producendo e commercializzando una linea in acetato di cellulosa, poi con montature in metallo,
caratterizzandosi per l’ottima qualità e pregevole manifattura.

L’Azienda, instaurata una partnership con un’azienda olandese e tedesca, mantiene l’indipendenza, iniziando quindi la sua internazionalizzazione.

Nonostante l’attuale tendenza del settore alla delocalizzazione, conserva tutte le fasi di fabbricazione in Italia, per garantire unicità ed eccellenza, operandovi circa 200 collaboratori, tra
produttivi e commerciali.

La produzione è verticalizzata, investendo nell’innovazione e ricercando essenzialmente il benessere visivo delle persone. L’impegno ecologico e per la sostenibilità portano, inoltre, alla
creazione di collezioni che utilizzano materiali totalmente riciclabili, acquistati in paesi che tutelano l’ambiente e gli individui, con tracciabilità e normative certe.

Il Gruppo “Look the concept factory” svolge la propria attività in oltre 60 paesi nel mondo, vendendo per il 20% in Italia e l’80% entro e fuori d’Europa, con un fatturato di 9 milioni e 500 mila
euro.

BIOS LINE S.P.A.
Ponte San Nicolò
PADOVA

Nata nel 1986, Bios Line, di Ponte San Nicolò, immersa nella campagna padovana, formula, realizza e distribuisce integratori alimentari, dispositivi medici e cosmetici naturali per il benessere e
la cura della persona. Tramite 40 linee di prodotti, si prefigge di soddisfare diverse esigenze e problemi quotidiani, fisici e psicofisici.

L’Azienda sviluppa una ricerca avanzata e autonoma sui prodotti fitoterapici, attingendo tuttavia agli insegnamenti dell’antica erboristeria. Garantisce prodotti naturali, efficaci e sicuri
attraverso il controllo dell’intera filiera produttiva; testa l’ipoallergenicità dei cosmetici; esclude i test su animali.

La qualità della produzione deriva dall’attenzione verso le materie prime, terreni, sementi, raccolta e coltivazione e dal perseguimento della sostenibilità e della stagionalità.

I 57 suoi lavoratori comprendono chimici, farmacisti, biologi ed erboristi, che collaborano con centri universitari e si confrontano con naturopati, nutrizionisti, dietologi e medici.

Bios Line vende, l’80%, in oltre 5000 punti d’Italia, supportata da 50 agenti; esporta, il 20%, entro e fuori Europa, in più di 35 Paesi, con un fatturato di 28 milioni e 400 mila euro.


GENERAL FLUIDI S.R.L.
PADOVA

Sorta nel 1962, a Padova, General Fluidi si distingue quale principale polo del Nord-Est e come determinante diffusore di prodotti per impianti oleodinamici, che progetta e realizza, selezionando
e distribuendone i componenti.

L’Azienda, grazie alla struttura flessibile e innovativa, ha acquisito un notevole know-how riguardo cilindri e centrali oleodinamiche, applicabili a svariati settori dell’industria meccanica e
delle macchine mobili.

Il proficuo rapporto con la clientela, mediante soluzioni personalizzate e competitive, e l’investimento in ricerca, tecnologia e formazione, assicura un prodotto di altissima qualità ad un costo
vantaggioso.

Rileva, inoltre, la pluriennale esperienza; la verifica e lo sviluppo dei progetti; la definizione dei tempi nelle strategie d’intervento e sperimentazione; l’interesse per il proprio comparto e
la relativa committenza, la valutazione di materiali e componenti.

Partner di originali e considerevoli progetti internazionali, porta nel mondo la qualità del made in Italy, impiegando 8 dipendenti.

General Fluidi vende in Italia, per l’80%, esporta in Europa e in altri 33 paesi, tra cui 10 mediterranei, 5 balcanici, Sud Africa, Centro e Sud America e India, con un fatturato di 2 milioni e
400 mila euro.

ARPER S.P.A.
Monastier di Treviso
TREVISO

Nata nel 1989, in Monastier, a Treviso, ARPER, come azienda a conduzione familiare, è cresciuta da produttrice di mobili a marchio di diffusione internazionale, sedute, tavoli e complementi di
arredo per la collettività, il lavoro e la casa.

L’Azienda è orientata alla relazione che si traduce in progettazioni rivolte all’estetica e all’usabilità; in un’ottica globale, innovativa e personalizzata al servizio; valorizzando i contesti
locali entro strategie di internazionalizzazione; con metodologie organizzative costantemente improntate alla trasparenza e al mantenimento di una robusta e coerente identità di marca.

La produzione di un nuovo articolo comporta la cura in ogni sua fase, l’elaborazione, la fabbricazione, l’impatto ambientale: combinando forma e funzione; sempre con una autentica attenzione ai
dettagli, finalizzate al raggiungimento della perfezione nell’eleganza, con un concreto impegno per la sostenibilità.

Asscicura versatilità delle forme essenziali e un’idea imprenditoriale fondata sui concetti di equilibrio, famiglia, intuito, leggerezza, colore e gioco, avvalendosi di 230 dipendenti.

ARPER vende per il 90% all’estero, prioritariamente in Europa, quindi in America, Medio ed Estremo Oriente, con un fatturato di 72 milioni di euro.


ROBOR S.R.L.
Quinto di Treviso
TREVISO

Fondata nel 1972, ROBOR, inizia, a Quinto di Treviso, come produttrice di macchine per la lavorazione del legno e delle materie isolanti ed oggi si impone su scala mondiale per la costruzione di
impianti completi e automatici per la produzione in continuo di pannelli sandwich con poliuretani, lana minerale e polistirene e macchine speciali.

L’Azienda ha scelto di ottimizzare la ricerca, l’ingegnerizzazione e la costruzione di ogni componente dei suoi apparati, per garantire prestazioni elevate e assoluta affidabilità. Persegue la
massimizzazione della qualità per il pieno rendimento e l’efficienza produttiva. Elabora e realizza interamente tutte le attrezzature in originale, per potenziare i risultati operativi.

Opera accanto ai propri committenti sviluppando costantemente innovazioni tecnologiche ed evolvendo assiduamente nel confronto con le nuove esigenze del mercato. Garantisce al cliente una
consulenza globale dalla progettazione, all’installazione e all’interventistica, con aggiornamento e assistenza permanenti.

Nei suoi stabilimenti produttivi impiega 41 addetti.

La Robor vende in Italia, per il 5%, ed esporta in più di 25 paesi, intra ed extra europei, per il 95%, con un fatturato di 19 milioni di euro.


SEGUSO GIANNI

VENEZIA

La bottega artistica di Seguso Gianni mantiene viva la tradizione secolare dell’arte del vetro di Murano, in Venezia, forgiando nella storica fornace capolavori dal valore unico.

Gianni, titolare della vetreria, ha appreso i segreti di questa professione dal padre, già Maestro di bicchieri a soli sedici anni, per poi infondere le sue competenze al figlio Marco.

Per recare linfa giovane alla millenaria arte muranese, sinonimo di libertà espressiva e qualità, Gianni ha investito tempo ed energie in una motivata schiera di giovani Maestri del vetro, oggi
divenuti suoi collaboratori.

Molti i contatti con artisti, designer ed architetti rinomati per coniugare il desiderio di creatività e rinnovamento continuo con il cuore antico della tradizione.

La Seguso Gianni, che impiega attualmente 25 dipendenti, nel 2016 ha superato i 2 milioni di euro di fatturato, il 90% derivato dalle esportazioni sia in paesi europei che extraeuropei come
Russia, Cina, Sati Uniti ed Emirati Arabi.


UNIMAC Automazioni S.R.L.
Teglio Veneto
VENEZIA

Nata come ditta individuale fondata nel 1974 da Gian Paolo Rizzetto, la Unimac Automazioni diventa nel 1992 una società di capitali con sede a Teglio Veneto, nel veneziano.

Il titolare Gian Paolo, supportato dai figli Alessandro e Federico, conduce l’attività dell’azienda che consiste nella progettazione, costruzione, installazione e avviamento di impianti e
macchinari industriali tradizionali e robotizzati.

Negli ultimi anni, Unimac Automazioni si è specializzata nel settore della refrigerazione domestica e industriale, che rappresenta l’85% del fatturato aziendale, il restante ripartito in altri
ambiti fra i quali anche l’automotive.

Quindici i dipendenti, suddivisi in 6 impiegati e 9 tecnici, che hanno contribuito a superare nel 2016 un fatturato di 2 milioni di euro, il 75% rivolto verso paesi esteri come Brasile, Messico,
Russia, Stati Uniti, Ungheria e Serbia.

Unimac lavora sia per l’industria italiana che straniera, vantando collaborazioni con importanti multinazionali come Whirlpool, Electrolux, Bosch, Haier ed altri brands.


BONOMI S.P.A.
Roverè Veronese
VERONA

Famiglia, territorio e tradizione sono i pilastri che dal 1850 hanno sostenuto la crescita della Bonomi Spa, più conosciuta come Forno Bonomi, situata in provincia di Verona.

Prima di arrivare sulle tavole dei più golosi, i prodotti della tradizione dolciaria italiana di Forno Bonomi seguono un processo di produzione automatizzata e robotizzata con impianti
all’avanguardia.

Ampia la gamma dei prodotti realizzati, presenti anche nella variante biologica, ma i best sellers sono sicuramente i savoiardi che, con una capacità di 100 tonnellate al giorno, costituiscono la
produzione più grande al mondo.

L’ottenimento di numerose certificazioni testimonia l’attenzione che da sempre Bonomi pone agli standard produttivi e ad un’alta qualità, oltre che alla volontà di raggiungere un sempre più ampio
bacino di consumatori.

Nel 2016 il fatturato della Bonomi è lievitato ad oltre 45 milioni di euro di cui più del 50% ottenuto grazie all’export in 85 paesi e con l’impiego di 150 persone.


I.P.S. Medical S.R.L.S.
Bussolengo
VERONA

Società nata nel 2014, l’I.P.S. Medical rappresenta l’evoluzione della storica attività della famiglia Pierotti, iniziata nel 1977 a Bussolengo, in Verona, nel settore della radiologia.

Anni di ricerca e sviluppo orientati verso soluzioni che permettano un uso tecnologico ottimale della propria produzione, incentrata su apparecchiature e componenti radiologiche per uso
veterinario e generatori a monoblocco per impiego sia industriale che medicale.

L’aspetto qualitativo, economico, la gamma di prodotti offerti e la partecipazione a diverse fiere di settore, hanno permesso all’azienda di aprirsi le porte al mercato italiano ma soprattutto
internazionale, divenendo prova di garanzia e affidabilità.

Ciò ha permesso di chiudere il 2016 con un fatturato di più di 1 milione di euro, l’80% del quale realizzato sui mercati come Germania, Inghilterra, Stati Uniti, ma anche Svezia, Repubblica Ceca,
Portogallo.

I.P.S. Medical impiega 7 dipendenti ed è dotato di personale tecnico altamente specializzato e formato per fornire un supporto mirato e immediato.


CITYSAN S.R.L.
Pove del Grappa
VICENZA

Fondata nel 2009, la Citysan si propone di fornire tutto ciò che riguarda il settore della pulizia domestica sia al mercato italiano che a quello europeo.

Dalla sede operativa di Pove del Grappa, in Vicenza, si spediscono prodotti di alta qualità con una completa rintracciabilità delle materie prime, facendo di flessibilità e capacità di ricercare
soluzioni innovative, il vero plus di questa azienda.

Un completo servizio al cliente, la sicurezza del consumatore e lo sviluppo di proposte eco-friendly sono le caratteristiche in cui si racchiude la filosofia di CitySan.

Filosofia applicata anche al medesimo ambiente di lavoro, costantemente migliorato con l’utilizzo di filtri e macchinari di ultima generazione nel rispetto della salute degli operatori.

Tredici i dipendenti che generano un fatturato che sfiora i 2 milioni e mezzo di euro di cui l’80% dedicato all’esportazione in paesi come Francia, Grecia, Svizzera, ma anche Spagna, Portogallo,
Polonia e Slovenia.


RINO MASTROTTO GROUP S.P.A.
Trissino
VICENZA

La Rino Mastrotto Group Spa, assetto societario assunto nel 1988, vanta una lunga tradizione nel settore della concia delle pelli, antica arte che si tramanda fin dalla metà del secolo scorso, a
Trissino, in provincia di Vicenza.

Essa costituisce una delle maggiori realtà industriali del suo ambito, posizionandosi come il principale polo di trasformazione delle pelli in Italia e in Europa.

La produzione, diversificata in divisioni specializzate, è organizzata in modo da raggiungere elevati standard di qualità, uno dei requisiti vincenti di questa azienda, al pari dell’impegno messo
in campo per ottimizzare il processo produttivo e al contempo trovare le migliori soluzioni per il contenimento dell’impatto ambientale.

Un’attività costante di ricerca e innovazione tecnologica, unite all’attenzione alle esigenze del cliente, hanno permesso di interpretare e affrontare in modo sempre vincente i cambiamenti del
mercato, raggiungendo un fatturato nel 2016 superiore a 220 milioni di euro, di cui il 60% verso l’estero e impiegando un capitale umano di quasi 450 persone.

Corsi e convegni

Economia

Economic Report

Eventi

News Europa

Promo

Sport