Scuole superiori, nei mesi estivi 12 interventi della Provincia per manutenzione e sicurezza

Da Treviso a Oderzo, da Montebelluna a Conegliano, da Castelfranco a Motta di Livenza e Pieve di Soligo numerosi lavori in corso


Promo - pubblicata il 09 Agosto 2023


https://www.trevisobellunosystem.com/wp-content/uploads/2022/10/provinciatreviso.png

Fonte: ufficio stampa Provincia di Treviso

Con la sospensione delle attività didattiche nei mesi estivi e in vista del nuovo anno scolastico, proseguono rapidamente i lavori di manutenzione straordinaria e le ultime fasi dei traslochi portati avanti dalla Provincia di Treviso in diversi plessi scolastici superiori: 12 gli interventi in corso in queste settimane, tra efficientamento energetico, allestimenti, installazioni sistemi antincendio, allarmi e traslochi, con l’obiettivo di predisporre al meglio edifici, aule e laboratori e consentire così a studentesse e studenti un rientro in classe in massima sicurezza.  

Treviso le opere interessano il Liceo Artistico in viale dei Mille, dove la Provincia sta procedendo con la demolizione e ricostruzione del solaio e il rifacimento dei bagni al piano terra, l’Istituto “Riccati-Luzzatti” di via San Pelajo, in cui è prevista la manutenzione della copertura. Sono in corso gli interventi di adeguamento e messa in sicurezza dei locali dell’oratorio Sant’Anna di Santa Maria del Rovere al fine di garantire il trasloco delle aule della succursale del Liceo “Canova” di Cà del Galletto, opera in fase di progettazione dal valore complessivo di oltre 8.000.000,00 di euro.

Due gli interventi programmati tra Oderzo e Motta di Livenza, negli spazi provvisori riservati alle studentesse e agli studenti della succursale opitergina dell’Istituto Superiore “Scarpa”: al Patronato di Motta è in corso la manutenzione degli impianti termici mentre all’Oratorio di Oderzo verranno predisposte due nuove targhe ottico acustiche e nuovi pulsanti dedicati per l’impianto di emergenza.

Proseguono, inoltre, gli interventi necessari al trasferimento delle strutture e della strumentazione delle officine nella nuova sede dell’”Einaudi-Scarpa” a Montebelluna, così come i traslochi nella nuova ala del Liceo “Giorgione” a Castelfranco, dove sono ormai completate le ultime fasi dell’opera di ampliamento della scuola. Sempre a Montebelluna, in vista dell’avvio dei lavori di nuova costruzione e adeguamento sismico della sede (1° stralcio) dell’Istituto “Veronese”, sono in corso dei lavori di adeguamento dei locali della sede centrale e dell’Oratorio di Montebelluna che accoglierà gli studenti fino al termine dei lavori di costruzione.

Castelfranco Veneto, invece, all’IPSIA “Galilei” è previsto un intervento di messa in sicurezza e rinforzo strutturale dei pilastri nei laboratori e proseguono i lavori al “Maffioli” in via Dolfin.

Mentre all’Istituto “Marconi” di Conegliano sarà installato un nuovo impianto sonoro di evacuazione.

Infine, sempre durante l’estate si provvederà al ripristino dei danni subiti dal “Casagrande” di Pieve di Soligo nell’ultima settimana di maltempo

I mesi estivi sono sempre un periodo strategico per la Provincia, un momento ideale per effettuare interventi di manutenzione straordinaria, senza così creare sovrapposizioni con le attività didattiche – sottolinea Stefano Marcon, presidente della Provincia di Treviso – e, al contempo, far combaciare il tutto con l’avvio del nuovo anno scolastico, in modo che corpo studentesco e docente possano trovare strutture più funzionali al rientro in aula. Tra i 12 interventi in corso, mi voglio soffermare, in particolare, sul grande lavoro di spostamento e adeguamento che stiamo svolgendo sia a Castelfranco, nell’ambito dell’ampliamento del Giorgione opera da 4 milioni di euro che siamo riusciti a terminare nel giro di un anno e che sarà consegnata a settembre, ma soprattutto sul trasferimento delle officine nel nuovo Einaudi-Scarpa a Montebelluna (altra maxi opera da 12 milioni avviata l’anno scorso e che accoglierà a fine anno anche il Maffioli), che ha richiesto una progettazione ad hoc vista la specificità dell’intervento, per cui era necessario considerare pesi e ingombri straordinari, così come l’allacciamento dei macchinari utilizzati dagli studenti. Per questi motivi, voglio ringraziare la straordinaria squadra di ingegneri e tecnici del Settore Edilizia della Provincia, che, insieme alle ditte, stanno svolgendo un lavoro esemplare. Poi naturalmente ricordo i lavori propedeutici all’avvio dei nuovi progetti di costruzione, mi riferisco alla succursale del Canova a Cà del Galletto e al liceo Veronese: anche in questo caso, stiamo procedendo con gli allestimenti degli spazi didattici temporanei, rispettivamente all’Oratorio Sant’Anna e a quello di Montebelluna. Purtroppo so che adeguarsi a dei locali diversi, seppur provvisori, non è semplice per i ragazzi, ma sono sicuro che gli interventi di sistemazione in corso, per agevolare le lezioni e garantire tutti i comfort necessari, ripagheranno lo sforzo iniziale. Ma soprattutto, al termine dei lavori, la più grande soddisfazione per tutti sarà quella di festeggiare direttamente insieme, con tutta la comunità scolastica, due nuove scuole all’avanguardia e moderne

Corsi e convegni

Economia

Economic Report

Eventi

News Europa

Promo

Sport