Speedline, Firmato Accordo con il Fondo tedesco Callista

Bergamotto: Azienda fiore all'occhiello della produzione italiana


Economia - pubblicata il 29 Luglio 2023


https://www.trevisobellunosystem.com/wp-content/uploads/2023/07/MIMIT.jpg

Fonte: ufficio stampa MIMIT

https://www.mimit.gov.it/

27 Luglio 2023

E’stato firmato oggi l’accordo per il passaggio delle attività di Speedline (controllata dalla multinazionale Ronal) al fondo tedesco di investimenti industriali Callista.

Con questa intesa, sottoscritta da tutte le organizzazioni sindacali, si conclude positivamente una delle più complesse crisi aziendali, iniziate oltre un anno fa con l’annuncio della cessazione della produzione di componenti per l’industria automotive nello stabilimento veneto di Santa Maria di Sale.

L’intesa prevede il passaggio immediato di tutti i 356 lavoratori. Il piano industriale che sorregge questo accordo è stato lungamente discusso nel corso di numerosi incontri al Ministero delle Imprese e del Made in Italy, dove il sottosegretario Fausta Bergamotto insieme alla Regione Veneto ha fin da subito garantito l’impegno delle istituzioni.

Il Mimit ha invitato la cedente Ronal a favorire in ogni modo, anche nei prossimi mesi, lo sviluppo positivo del nuovo piano industriale di Callista e in tal proposito è stato concordato di convocare in futuro la multinazionale per verificare l’andamento di questa importante operazione industriale.

Il sottosegretario Bergamotto, a conclusione dei lavori, ha ricordato: L’impegno del ministero continuerà con la stessa intensità e determinazione per far sì che da questa crisi aziendale possano derivare nuove opportunità industriali e occupazionali in un settore molto importante per l’automotive italiana. La nuova Speedline è fornitrice dei maggiori marchi del Made in Italy in questo settore, da Ferrari a Lamborghini, a Maserati e ad altri importanti brand ai quali fornisce prodotti di altissima qualità. Noi vogliamo che questa produzione continui ad essere un fiore all’occhiello della nostra industria.

Un’ottima notizia – commenta il ministro Urso – per un’azienda, che è da sempre uno straordinario esempio di ciò che il sistema industriale italiano è in grado di fare. Questo accordo è la dimostrazione che l’Italia è tornata ad essere al centro dell’interesse degli investitori.

Corsi e convegni

Economia

Economic Report

Eventi

News Europa

Promo

Sport