Treviso rischia di non ascoltare più le note di Suoni di Marca e di rinunciare all’importante kermesse musicale sulle mura cittadine

Pozza: la Camera di Commercio si rende disponibile sin d’ora a mettere insieme tutte le forze migliori nell’auspicio che la manifestazione si faccia


Economia - pubblicata il 02 Marzo 2022


https://www.trevisobellunosystem.com/tvsys/img/notizie/465335b1-f87e-4fa2-8362-71111a9b0d83.jpeg
Fonte: ufficio stampa Presidenza della Camera di Commercio di Treviso Belluno|Dolomiti
Treviso, 1 Marzo 2022 – Il Presidente della Camera di Commercio di Treviso – Belluno|Dolomiti Mario Pozza, in qualità di
Presidente della Cabina di Regia,
ha ricevuto Paolo Gatto, per fare il punto della situazione sulla promozione turistica. E’ stato affrontato il tema dell’estate Trevigiana con Suoni di Marca.

Gatto ha manifestato la propria preoccupazione perché la manifestazione è fortemente a rischio a causa delle difficoltà legate a reperire risorse.

Se c’è, infatti, la disponibilità per l’utilizzo delle mura da parte del Comune di Treviso, risulta invece ad oggi mancare la necessaria disponibilità del sostegno economico affinché la
manifestazione possa svolgersi.

La Camera di Commercio si rende disponibile sin d’ora a mettere insieme tutte le forze migliori nell’auspicio che la manifestazione si faccia – dice il Presidente Mario Pozza
perché siamo convinti che le città debbano essere vissute con eventi di qualità. Suoni di Marca, infatti, ha avuto ospiti del calibro di Battiato, Gabbani, Max Gazzè, Rappresentate di
lista
e artisti stranieri di fama internazionale, per allietare i cittadini e attrarre turisti e dare ossigeno alle attività economiche capaci di rendere ancora più bella Treviso. Sarei davvero
dispiaciuto e amareggiato che le note di questa manifestazione, che è l’ultima rimasta dopo la dipartita dell’home festival, lasciasse il centro storico per altre città della provincia –
commenta il Presidente Mario Pozza.

Corsi e convegni

Economia

Economic Report

Eventi

News Europa

Promo

Sport