Turismo. Assessore Veneto, “A Treviso ottima iniziativa in linea con il piano di co-marketing della Regione. Giu’ le tasse aeroportuali per incentivare i voli da e per il Veneto”


Economia - pubblicata il 27 Agosto 2021


https://www.trevisobellunosystem.com/tvsys/img/notizie/giunta_regionale_veneto.jpg

Fonte: ufficio stampa Giunta Regione Veneto

L’Assessore al Turismo della Regione Veneto ha partecipato questa mattina a Treviso alla presentazione della campagna di promozione turistica e di rilancio del territorio trevigiano
messa in campo dal Comune di Treviso con la compagnia aerea Ryanair e il Consorzio di Tutela del Prosecco Doc.

Si tratta – ha detto l’Assessore – di una valida iniziativa che si coniuga perfettamente con il piano di co-marketing che la Regione del Veneto sta realizzando in
collaborazione con il Gruppo Save e dunque con gli aeroporti veneti di Venezia, Verona e Treviso, per la promozione delle nostre destinazioni turistiche sulle principali compagnie aeree che
effettuano tratte di medio e corto raggio. L’istruttoria del bando, che mette a disposizione 300 mila euro, si è conclusa e riteniamo che l’avvio della campagna pubblicitaria possa iniziare già
alla fine di settembre.
Rivolgendosi ai rappresentanti del Consorzio di Tutela del Prosecco Doc l’assessore, che ha anche la delega all’agricoltura, ha ricordato la necessità di lavorare in sinergia per la promozione dei
prodotti e del territorio attraverso il marchio ombrello “Veneto, The Land Of Venice”: – La promozione del Veneto non può che passare attraverso i nostri prodotti locali. Per questo ritengo
strategico che accanto all’etichetta della denominazione ogni bottiglia riporti anche quella del nostro marchio turistico.
Infine, rispondendo alla richiesta di Eddie Wilson, Ad di Ryanair, sulla necessità di rendere competitivi il nostro sistema aeroportuale anche attraverso la riduzione delle tasse
aeroportuali, l’Assessore ha detto: – Le compagnie aeree stanno affrontando un momento di grossa difficoltà a causa degli effetti della pandemia da Covid19. Per incentivarle a mantenere, e
magari ad aumentare, i voli da e per le nostre destinazioni, dobbiamo puntare anche su un alleggerimento delle tasse che incidono non poco sul costo finale del biglietto. È quanto ho già avuto modo
di dire al Ministro del Turismo a cui ho evidenziato la necessità di intervenire con nuovi strumenti che possano mettere gli scali italiani e veneti nelle condizioni di avviare delle politiche di
riduzione della tassazione.

Corsi e convegni

Economia

Economic Report

Eventi

News Europa

Promo

Sport