Un’unica cassa edile per le Province di Padova, Treviso e Rovigo per le prestazioni di assistenza, previdenza e welfare di 13.500 lavoratori

Accordo tra le rappresentanze di Ance e dei Sindacati di categoria FENEAL UIL, FILCA CISL, FILLEA CGIL di Padova, Treviso e Rovigo


Economia - pubblicata il 17 Giugno 2022


https://www.trevisobellunosystem.com/tvsys/img/notizie/ance_cassa_edile_1.jpg
Fonte: ufficio stampa Assindustria Venetocentro
Il perimetro territoriale della Cassa Edile di Mutualità e Assistenza Interprovinciale del Veneto (CEIV) si amplia con l’integrazione della Cassa Edile Polesana.
La presentazione oggi a Rovigo, presso la sede della Cassa, con Alessandro Gerotto Presidente di ANCE Padova, Silvano Armellin Vice Presidente di ANCE Treviso ed
Alex Saggia Presidente di ANCE Rovigo, e per il Sindacato di Categoria FENEAL UIL Area Vasta Veneto Gino Gregnanin e Angelo Pandolfo, per FILCA CISL
Giorgio Roman (Padova-Rovigo) e Marco Potente (Treviso e Belluno), per FILLEA CGIL Gabriele Serraglio (Treviso), Gianluca Badoer (Padova), Veronica
Gallina
(Treviso) e Lauro Biolcati Rizzieri (Rovigo).
L’Ente bilaterale paritetico tra le rappresentanze dei datori di lavoro di Ance e dei lavoratori con le Organizzazioni Sindacali di Categoria FENEAL UIL, FILCA CISL, FILLEA
CGIL
è istituito dalla contrattazione collettiva tra le parti ed eroga importanti prestazioni ai dipendenti in materia di assistenza, previdenza e welfare ed alle imprese.
I numeri di CEIV, già importanti, crescono ulteriormente con la Provincia di Rovigo: 1900 imprese iscritte nei tre territori per 13.500 lavoratori attivi ed una massa salariale complessiva di €
147.000.000.
La Cassa Edile, oltre alla sede legale di Padova, sarà articolata su due sedi operative a Treviso e Rovigo.
Numerose e importanti le prestazioni erogate dalle Casse Edili, che tengono conto della particolare situazione contrattuale del settore. Tra queste vi sono quelle di tipo contrattuale e
previdenziale (ferie, gratifica natalizia, Ape – Anzianità Professionale Edile), assistenziale (integrazione della retribuzione in caso di malattia ed infortunio) e di welfare (borse di studio
per i figli).
Guardando ai numeri, nell’ultimo anno l’Ente, nei tre territori, ha erogato € 2.078.652 per prestazioni assistenziali, 22.246.023 per gratifica natalizia ai lavoratori, 7.056.702 per l’Ape –
Anzianità Professionale Edile.
Va inoltre ricordato che la Cassa Edile opera in parallelo con gli Enti Edili per la Formazione e la Sicurezza (che sono presenti nelle tre province, Padova, Treviso e Rovigo), organismi
anch’essi bilaterali tra Ance e Sindacati, che promuovono, oltre alla formazione professionale per i giovani (prima formazione ed apprendistato) e per i lavoratori già attivi (corsi di
aggiornamento) unitamente ad attività mirate alla diffusione della cultura della sicurezza a tutela dei lavoratori.
L’ampliamento – dichiarano ANCE Treviso, ANCE Padova ed ANCE Rovigo – dell’area territoriale di competenza della CEIV attraverso la fusione della CEIV con la Cassa
Edile Polesana, permetterà una significativa razionalizzazione dei costi ed un incremento dell’efficienza e della sostenibilità finanziaria delle gestioni che sono affidate per Statuto a questo
Ente. Si libereranno così risorse che potranno essere utilizzate per potenziare ulteriormente le prestazioni ed i servizi ai lavoratori
Per il sindacato di categoria FENEAL UIL Area Vasta Veneto, Gino Gregnanin e Angelo Pandolfo, FILCA CISL, Marco Potente e Giorgio Roman, FILLEA
CGIL
, Veronica Gallina, Gianluca Badoer e Lauro Rizzieri Biolcati dichiarano che la fusione in CEIV della Cassa Edile Polesana conferma ulteriormente la necessità di
garantire il rispetto di regole per una leale concorrenza tra le imprese e di contratti per la tutela dei diritti dei lavoratori con un Ente Bilaterale rafforzato per un settore, come quello
edile, che la crisi ha reso ancora più frammentato. Con l’entrata della Cassa Edile Polesana in CEIV si rimarca l’importanza che le parti sociali attribuiscono alla “mutualità”, principio di
solidarietà del sistema bilaterale, per il quale si sarà in grado di erogare migliori prestazioni a lavoratori ed imprese.
Il Comitato di Gestione della Cassa Edili di Mutualità e Assistenza Interprovinciale del Veneto è composto, per la parte datoriale ANCE da Giacomo Cavagnis (Presidente), Silvia
Basso
, Leonardo Beccati, Italo Comarella, Felice Costa, Adanella Dal Zilio, Giuliano Dondi, Paolo Ghiotti e Leonardo Pesadori, mentre per la
parte sindacale da Gabriele Serraglio FILLEA CGIL (Vice Presidente), Vasile Baciu FENEAL UIL Area Vasta Veneto, Gianluca Badoer FILLEA CGIL, , Lauro Biolcati
Rizzieri FILLEA CGIL
, Gino Gregnanin FENEAL UIL Area Vasta Veneto, Fabiano Medea FILCA CISL, Angelo Pandolfo FENEAL UIL Area Vasta Veneto, Marco Potente FILCA
CISL
, Giorgio Roman FILCA CISL.

Corsi e convegni

Economia

Economic Report

Eventi

News Europa

Promo

Sport