22/04/2021  ore 13:39   
   Chi siamo  |  Parlano di noi  |  
 HOME |  PRIMO PIANO |  Economia |  Convegni corsi |  Sport |  Eventi |  Promo
 
Le proteste #ioapro. Fipe-Confcommercio. Dania Sartorato: Chiediamo a tutti i soci della provincia, non solo di Treviso, che accendano le luci nei propri locali mantenendo però la chiusura al pubblico.

14/01/2021 | Economia |  Fipe: la Politica ha sottovalutato il rischio di scontro sociale. Troppi i ritardi: i ristori di Natale stanno arrivando ora.

Fonte: ufficio stampa Fipe-Confcommercio


Le proteste #ioapro in barba alle regole o dentro le regole stanno montando. Tra oggi e domani a Treviso, in Veneto e in vari Comuni, sit-in e previsioni di aperture dei locali, al chiuso, senza clienti, ma anche possibili aperture o boicottaggi. In altre parole barricate, legali o meno legali, dialoganti o urlanti.

La realtà - spiega Dania Sartorato, presidente di Fipe-Confcommercio della provincia di Treviso – è sotto gli occhi di tutti. Tutti i bar e i ristoranti, indipendentemente dalle sigle delle Associazioni o dei Sindacati cui aderiscono, sono esasperati da questo lungo periodo di sacrifici, fatto di poca chiarezza e decreti fisarmonica.

Fipe condivide in pieno le ragioni della protesta. Ci appelliamo ai nostri soci perché facciano sentire che sono vivi nel pieno rispetto della regole Covid e con la massima responsabilità. Chiediamo a tutti i soci della provincia, non solo di Treviso, che accendano le luci nei propri locali mantenendo però la chiusura al pubblico: è un modo per far capire che non solo il 15, ma ogni giorno, siamo ancora vivi, con le nostre luci, la nostra proposta di convivialità sospesa, la nostra capacità di resistenza. Siamo le sentinelle di questo tempo sospeso. 

A breve non ci sarà solo il bollettino delle vittime ma anche quelle delle imprese morte per Covid19. E andranno messe nel conto che la Politica non ha fatto. Il lungo periodo di sacrifici che stiamo sopportando, la rinuncia al Natale e Capodanno che rappresenta il 30% dei nostri fatturati, dell’indotto delle cerimonie, ci hanno messo in ginocchio. 

I ristori di Natale stanno arrivando solo da un paio di giorni  e sono nettamente insufficienti a coprire le perdite, mentre i costi fissi e di affitto corrono tutti i mesi e tutti i giorni. Delivery e asporto non compensano il mancato lavoro, per questo chiediamo immediatezza nei bonifici e indennizzi calcolati a misura di calo reale. La digitalizzazione doveva cambiare il rapporto col fisco, ma non è ancora così, funziona solo in un senso. 

Questo solo per riparare ai danni materiali, ma i danni “immateriali” sono molteplici: questa pandemia ha diviso le imprese in “inutili” e  in “indispensabili”, dividendo i lavoratori in previlegiati e danneggiati, garantiti e non garantiti, gli imprenditori in “ristorati” e “non “ristorati” appendendoli al filo di un codice Ateco, ha azzerato la vita relazionale, ha ridotto le persone a una pluralità di solitudini, i consumatori a followers, gli adolescenti in primis. 

È ovvio che le proteste di oggi e di domani (15) sono solo l’inizio di uno scontro sociale annunciato, frutto di una frattura destinata ad avere impatti e conseguenze non solo economiche che mette in evidenza ancora una volta l’incapacità della Politica a comprendere le ragioni vere di chi fa impresa. 

Questo periodo rappresenta una grossa perdita finanziaria, ma anche una grave perdita per la democrazia e per l’uguaglianza dei lavoratori.

 

« Indietro    Pubblica su: 
OkNotizie Del.icio.us! Google! Facebook! Share
Tag clouds
danni garantiti Natale perdita stanno Treviso arrivando domani imprese legali Politica Questo ragioni rappresenta ristori sacrifici scontro stampa Confcommercio fatto lavoratori locali protesta provincia regole ristorati soci sociale aperture appello Chiediamo Fipe giorni luci periodo proteste vivi
Ultime news - tutte le categorie
Economia
  Confcommercio Treviso su Associazione per il Patrimonio Unesco delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene
20 aprile 2021
Convegni e corsi
  Sdoganare in import e in export in pratica. 28 e 29 Aprile ore 9:30-13:00
14 aprile 2021
Sport
  La trevigiana Way To Go pedala con la Prosecco Cycling
16 aprile 2021
Eventi
  Belluno diventa laboratorio di innovazione alpina – Grande evento giovedì 22 aprile
21 aprile 2021
Promozione
  La Provincia Stanzia 280.000 euro per i Comuni per l’Installazione di Colonnine per Auto Elettriche
20 aprile 2021