20/04/2021  ore 12:11   
   Chi siamo  |  Parlano di noi  |  
 HOME |  PRIMO PIANO |  Economia |  Convegni corsi |  Sport |  Eventi |  Promo
 
Contrordine sullo Sci – Berton: La montagna non è Disneyland e merita rispetto. Ora ristori e una tabella di marcia per la ripartenza

16/02/2021 | Economia | 

Fonte: ufficio stampa Confindustria Belluno Dolomiti

Belluno 15 febbraio 2021Il contrordine arrivato dal ministro Speranza è un altro schiaffo alla montagna, che non merita di pagare per l’incapacità di prendere decisioni chiare e tempestive. Questi continui cambi di linea vanificano sforzi e investimenti delle nostre società, che già si trovano a fare i conti con una stagione che ormai è perduta del tutto. Mi auguro solo che l’ondata di indignazione che si sta levando dalla montagna convinca il nuovo Governo ad accelerare senza se e senza ma sul fronte dei ristori, che devono essere sufficienti a garantire la sopravvivenza degli operatori del settore, dagli impiantisti agli alberghi. Confido molto nel nuovo premier Mario Draghi e nei due ministri bellunesi: tocca a loro porre il tema della montagna in maniera forte.

Così Lorraine Berton, presidente di Confindustria Belluno Dolomiti, commenta l’ordinanza del Ministero della Salute che ha decretato lo stop per lo sci fino al 5 marzo.

Tutto era pronto per ripartire nella massima legalità e sicurezza. Molte aziende stavano lavorando ininterrottamente da giorni pur di riaprire con tutti gli standard. Anef ha lavorato sodo 24 ore al giorno per arrivare a protocolli di sicurezza d’intesa con la regione Veneto. E poi, grazie anche ai Mondiali di Cortina, c’era finalmente un pizzico di fiducia - sottolinea Berton -, ma poi è arrivato questo decreto e ha sparigliato di nuovo le carte, mandando in aria piccoli grandi progetti. Anche stavolta senza alcun rispetto nei confronti di chi fa impresa e deve avere un minimo di programmazione.

Al nuovo Governo dico che non si può scherzare con il cuore vivo della montagna, non siamo Disneyland. Non ci accendiamo e spegniamo con un interruttore. Per questo bisogna correre subito ai ripari con ristori certi e una tabella di marcia per la ripartenza. Vero, siamo di fronte a un nemico invisibile, ma questo virus non si sconfigge con il caos di provvedimenti annunciati alle 7 di sera per il giorno dopo. La montagna - conclude Berton -, merita e pretende rispetto.


« Indietro    Pubblica su: 
OkNotizie Del.icio.us! Google! Facebook! Share
Tag clouds
Governo montagna Dolomiti rispetto ristori Berton fronte merita nuovo sicurezza arrivato Belluno giorno
Ultime news - tutte le categorie
Economia
  Il Commissario Tullio Nunzi: rischio infiltrazioni malavitose, occorre alzare la guardia. Appello alle banche: Siate più vicine alle imprese
19 aprile 2021
Convegni e corsi
  Sdoganare in import e in export in pratica. 28 e 29 Aprile ore 9:30-13:00
14 aprile 2021
Sport
  La trevigiana Way To Go pedala con la Prosecco Cycling
16 aprile 2021
Eventi
  REMINDER - Webinar CCIU & Windling Consulting - Social Networks as Business Developer | 20 Aprile ore 10:00
19 aprile 2021
Promozione
  Velvet Media innova il marketing nell’enogastronomia, partnership con newsfood.com
19 aprile 2021