30/01/2023  ore 18:55   
   Chi siamo  |  Parlano di noi  |  
 HOME |  PRIMO PIANO |  Economia |  Convegni corsi |  Sport |  Eventi |  Promo
 

Stay Export finanziato da Unioncamere l’Unione Italiana delle Camere di Commercio

07/10/2021 | Promo |  La Camera di Commercio di Treviso-Belluno avvia un insieme di azioni finalizzate ad aiutare le imprese esportatrici a fronteggiare le difficoltà sui mercati internazionali

Fonte: ufficio stampa Camera di Commercio Treviso - Belluno|Dolomiti

Nell’ambito del Progetto Stay Export, seconda annualità, finanziato da Unioncamere l’Unione Italiana delle Camere di Commercio) a valere sul Fondo Intercamerale di Intervento 2021 e in stretto collegamento con le iniziative realizzate nell’ambito del Progetto SEI (Sostegno all’Export dell’Italia), la Camera di Commercio di Treviso-Belluno avvia un insieme di azioni finalizzate ad aiutare le imprese esportatrici a fronteggiare le difficoltà sui mercati internazionali rilevate in questa fase post emergenziale e a rafforzare la loro presenza all’estero, attraverso la costruzione di percorsi di orientamento e assistenza articolati in:
  • informazioni aggiornate sulle opportunità e sui rischi rilevati nei paesi esteri a maggior interscambio commerciale con l’Italia;
  • a seguito di una puntuale valutazione del grado di interesse e delle effettive capacità e potenzialità di presenza dell’impresa nei diversi paesi esteri, attività di affiancamento personalizzato a distanza (web-mentoring) offerto dalla rete delle Camere di commercio Italiane all’estero (https://www.assocamerestero.it/camere).
La Camera di Commercio intende individuare n. 11 imprese interessate a beneficiare del citato percorso di mentoring previsto dal progetto Stay Export.

Beneficiari
Posso aderire al Progetto le micro, piccole e medie imprese, come definite dall’Allegato I al Regolamento n. 651/2014/UE della Commissione europea, loro cooperative e consorzi, con sede e/o unità operativa nella provincia di Treviso-Belluno

Requisiti
a) Iscrizione al Registro Imprese e in regola con la denuncia di inizio attività al Rea della Camera di Commercio di Treviso-Belluno, con sede legale e operativa nelle province di Treviso-Belluno;
b) in regola, e nell’esatta misura, con il pagamento del diritto annuale camerale;
c) non sottoposte a procedure concorsuali (quali: fallimento, amministrazione
controllata, amministrazione straordinaria, concordato preventivo, liquidazione
coatta amministrativa), e che non si trovino in stato di cessazione o sospensione
dell’attività;
d) rientranti in una delle seguenti categorie:
  • “abituali esportatrici”: quelle che negli ultimi tre anni hanno esportato per almeno due anni, e/o quelle che esportano in almeno tre mercati esteri e/o quelle che esportano per oltre il 20% del fatturato;
  • operanti in uno dei seguenti settori (lista non vincolante ed esclusiva): agroalimentare (vitivinicolo, oleario, dolciumi e prodotti da forno, caseario, lavorazione carni e salumi, ecc.); meccanica, componentistica e automazione industriale; sistema moda; arredo, design e sistema casa; componenti elettrici ed elettronici; gomma e plastica; sanità (farmaceutico, elettromedicali, DPI, ecc.); chimica e cosmetica; ICT e high tech; automotive e altri mezzi di trasporto; Costruzioni (edilizia, serramenti, vetro, ceramica, ecc.); ambiente ed energia. Eventuali proposte derivanti da imprese di ulteriori settori potranno essere valutati dalla CCIAA ai fini della candidatura. 
Sono in ogni caso esclusi i settori della consulenza (società e/o liberi professionisti) ed il turismo

Per dimostrare di possedere i requisiti d) e poter aderire così all’iniziativa, è necessario essere profilati sul sito https://www.sostegnoexport.it. Il completamento dell’attività di profilazione sarà considerata quale condizione vincolante per la valutazione dell’ammissibilità delle imprese candidate.

Per aderire le imprese dovranno:
● profilarsi sul sito https://www.sostegnoexport.it cliccando su “Sei un’impresa interessata all’estero?”, qualora non già fatto
● l’impresa riceverà automaticamente una mail con le istruzioni per generare le proprie credenziali per accedere all’area riservata
● accedere a “Area Riservata Imprese” in home page sul sito https://www.sostegnoexport.it inserendo la propria mail (username) e la password generata dall’azienda (v. punto precedente)
● compilare il form nella sezione dell’area riservata “Registrazione a Stay Export” indicando i mercati di interesse, esprimendo al massimo n. 12 preferenze (ordinate per priorità) suddivise per area geografica (n. 6 CCIE per Europa, n. 3 per Nord e Sud America, n. 2 per Asia e Australia, n. 1 per Medio Oriente e Africa).
● Cliccare su invia. Si riceverà una mail con le preferenze indicate. Il processo di matching avverrà sulla base dell’ordine cronologico di arrivo delle candidature, delle priorità espresse da ciascuna impresa e del numero di posti disponibili presso ciascuna CCIE

Il processo di matching avverrà sulla base dell’ordine cronologico di arrivo delle candidature, delle priorità espresse da ciascuna impresa e del numero di posti disponibili presso ciascuna CCIE.

Le profilazioni all’interno dell’apposita Sezione dovranno pervenire entro il 12.10.2021 (scadenza prorogata). Eventuali proroghe di detta scadenza, con riapertura dei termini di accesso laddove ci sia capienza progettuale, potranno essere valutate dalla CCIAA e prontamente comunicate alle imprese.

Attività previste
L’attività progettuale consiste nella partecipazione ad un percorso di orientamento al mercato (web-mentoring) della durata di 90 minuti, tenuto dalla CCIE con personale interno o tramite ricorso a consulenti esterni, che includerà informazioni su: approccio culturale al paese di riferimento; livello di barriere d’ingresso; macro-tendenze del settore; aspetti operativi legati all’export; strategie commerciali; opportunità d’ investimento. 

A questo servizio potrà accedere un numero massimo di n. 11 imprese. Nel caso l’azienda non venga selezionata potrà comunque consultare sulla piattaforma Sostegno export i Report Paese redatti dalle CCIE ed essere costantemente aggiornata sulla regolamentazione degli scambi e le principali opportunità sul mercato nonché su tutte le iniziative organizzate nell’ambito del Progetto SEI.

Il servizio è completamente gratuito per le imprese partecipanti, ma comporta l’assegnazione, a beneficio delle stesse, di un Aiuto di Stato “indiretto” in regime di de minimis pari a € 1.500,00 da assoggettare ai Regolamenti comunitari n. 1407/2013 e n. 717/2014 del 27 giugno 2014 (GUUE L 190 del 28.6.2014).

Contatti
Servizi per l’internazionalizzazione delle imprese e del territorio Tel. 0422 595313

« Indietro   
Tag clouds
attività https impresa Treviso area Belluno Camera CCIE Export Commercio imprese Progetto #9679 ciascuna
Ultime news - tutte le categorie
Economia
  48mila imprese in più nel 2022 (+0,8%), 21mila nelle costruzioni
30 gennaio 2023
Convegni e corsi
  PREMIO STARTUP D’IMPRESA LUCIANO MIOTTO 2022
24 gennaio 2023
Sport
  Il calcio a 5 femminile in passerella al Paladosson
23 gennaio 2023
Eventi
  #controlemolestie - Associazione Nazionale Alpini
30 gennaio 2023
Promozione
  Bonus export digitale. Sviluppo dell''attività di esportazione delle micro e piccole imprese italiane manifatturiere
30 gennaio 2023