31/01/2023  ore 11:18   
   Chi siamo  |  Parlano di noi  |  
 HOME |  PRIMO PIANO |  Economia |  Convegni corsi |  Sport |  Eventi |  Promo
 

Decisioni assunte dal Consiglio direttivo della BCE (in aggiunta a quelle che fissano i tassi di interesse)

21/04/2022 | Economia | 

Fonte: ufficio stampa Banca centrale europea




Operazioni di mercato

Linee di liquidità in euro con banche centrali di paesi non appartenenti all’area dell’euro

Il 28 Marzo la BCE ha annunciato l’estensione fino al 15 Gennaio 2023 delle linee temporanee di pronti contro termine in vigore con alcune banche centrali di Paesi non appartenenti all’area dell’euro. L’estensione è stata richiesta dalle banche centrali di Ungheria, Albania, Repubblica di Macedonia del Nord e Repubblica di San Marino. La BCE ha inoltre annunciato l’istituzione di una nuova linea di swap con la Narodowy Bank Polski. Si rimanda al comunicato stampa consultabile nel sito Internet della BCE.

Modifiche alla distribuzione fra le BCN e la BCE del limite aggregato dell’Eurosistema per il prestito di titoli a fronte di garanzie in contante

Il 31 Marzo il Consiglio Direttivo ha deciso di ridistribuire il limite aggregato dell’Eurosistema, pari a 150 miliardi di euro, per il prestito di titoli a fronte di garanzie in contante fra le banche centrali nazionali (BCN) e la BCE, tenendo conto del precedente ricorso a tali operazioni di prestito e delle quote dei membri dell’Eurosistema sul volume dei titoli acquistati nell’ambito del Programma di acquisto di attività / Programma di acquisto per l’emergenza pandemica. Informazioni aggiornate sono reperibili nella sezione dedicata al prestito titoli del sito Internet della BCE.

Politica macroprudenziale e stabilità finanziaria

Financial Integration and Structure in the Euro Area

Il 10 Aprile il Consiglio Direttivo ha approvato il suddetto rapporto sull’integrazione e sulla struttura finanziaria dell’area dell’euro e ne ha autorizzato la pubblicazione. Questa seconda edizione del rapporto, diffuso ogni due anni, approfondisce l’integrazione finanziaria, i mutamenti della struttura finanziaria e il processo di sviluppo e modernizzazione finanziaria. Inoltre, analizza alcune politiche del settore finanziario, in particolare quelle relative all’unione bancaria Europea e all’unione dei mercati dei capitali. Il rapporto e il relativo comunicato stampa sono disponibili sul sito Internet della BCE.

Pareri su proposte di disposizioni legislative

Parere della BCE in merito alla proposta di regolamento che modifica il regolamento (UE) n. 549/2013 relativo al Sistema europeo dei conti nazionali e regionali nell’Unione europea

Il 25 Marzo il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2022/12, elaborato su richiesta del Parlamento europeo e del Consiglio dell’Unione europea.

Parere della BCE relativo all’autorizzazione degli enti creditizi a fornire servizi di crowdfunding in Bulgaria

Il 28 Marzo il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2022/13, richiesto dal Ministro delle Finanze Bulgaro.

Parere della BCE su una proposta di direttiva del Parlamento Europeo e del Consiglio relativa a misure per un livello comune elevato di cybersicurezza nell’Unione, che abroga la direttiva (UE) 2016/1148

L’11 Aprile il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2022/14.

Governance interna

Raccomandazione al Consiglio dell’Unione Europea sui revisori esterni della Lietuvos bankas

Il 29 Marzo il Consiglio Direttivo ha adottato la Raccomandazione BCE/2022/15 al Consiglio dell’Unione europea sui revisori esterni della Lietuvos bankas.

Raccomandazione al Consiglio dell’Unione europea sui revisori esterni della Národná banka Slovenska

Il 5 Aprile il Consiglio Direttivo ha adottato la Raccomandazione BCE/2022/16 al Consiglio dell’Unione europea sui revisori esterni della Národná banka Slovenska.

Vigilanza bancaria della BCE

Aggiornamento delle politiche della BCE in materia di opzioni e discrezionalità di vigilanza

Il 25 Marzo il Consiglio Direttivo non ha sollevato obiezioni in merito alla proposta del Consiglio di vigilanza di adottare l’aggiornamento delle politiche che delineano come la BCE esercita le opzioni e le discrezionalità nella vigilanza sulle banche. La revisione fa seguito alla consultazione pubblica terminata il 30 Agosto 2021. Le politiche aggiornate sono definite in quattro strumenti: (1) una guida della BCE sugli orientamenti di policy per i gruppi di vigilanza congiunti nell’esercizio delle opzioni e delle discrezionalità sulla base del singolo caso in relazione agli enti significativi; (2) il Regolamento BCE/2022/14 che modifica il Regolamento BCE/2016/4 sull’esercizio delle opzioni e delle discrezionalità previste dal diritto dell’Unione; (3) la Raccomandazione BCE/2022/13 che modifica la Raccomandazione BCE/2017/10 relativa a specifiche comuni per l’esercizio di talune opzioni e discrezionalità previste dal diritto dell’Unione da parte delle autorità nazionali competenti in relazione agli enti meno significativi; (4) l’Indirizzo BCE/2022/12 che modifica l’Indirizzo BCE/2017/9 sull’esercizio di opzioni e discrezionalità previste dal diritto dell’Unione da parte delle autorità nazionali competenti in relazione agli enti meno significativi. Il relativo comunicato stampa è pubblicato sul sito Internet della BCE dedicato alla vigilanza bancaria.

Lettera alle banche sulle operazioni con leva finanziaria

Il 28 Marzo il Consiglio Direttivo non ha sollevato obiezioni riguardo alla proposta del Consiglio di vigilanza di inviare agli amministratori delegati degli enti significativi la comunicazione avente ad oggetto “Operazioni con leva finanziaria; aspettative di vigilanza concernenti il disegno organizzativo e il funzionamento del quadro di riferimento per la determinazione della propensione al rischio (Risk Appetite Framework, RAF), nonché elevati livelli di assunzione di rischi” e riguardo alla sua pubblicazione. La lettera è disponibile nel sito Internet della BCE dedicato alla vigilanza bancaria

Conformità agli Orientamenti dell’ABE relativi a una metodologia di valutazione comune per il rilascio di autorizzazioni come enti creditizi a norma dell’articolo 8, paragrafo 5, della direttiva 2013/36/UE (ABE/2021/12)

Il 6 Aprile il Consiglio Direttivo non ha sollevato obiezioni riguardo alla proposta del Consiglio di vigilanza di comunicare all’Autorità bancaria europea (ABE) che la BCE si conforma agli Orientamenti dell’ABE relativi a una metodologia di valutazione comune per il rilascio di autorizzazioni come enti creditizi a norma dell’articolo 8, paragrafo 5, della direttiva 2013/36/UE (ABE/2021/12). La BCE dichiara la propria conformità nei limiti delle disposizioni nazionali di recepimento della Direttiva 2013/36/UE, fatte salve tali disposizioni, e del proprio mandato di vigilanza prudenziale, definito dal Regolamento (UE) n. 1024/2013 del Consiglio, del 15 Ottobre 2013, che attribuisce alla Banca Centrale Europea compiti specifici in merito alle politiche in materia di vigilanza prudenziale degli enti creditizi. Ove le procedure contemplate in tali orientamenti si riferiscano a compiti di vigilanza non conferiti alla BCE, quest’ultima potrebbe dover ricorrere ai rilievi e alle valutazioni fornitele da altre autorità ai fini delle proprie decisioni.

 

« Indietro   
Tag clouds
adottato Autorità banche comunicato esercizio esterni obiezioni Orientamenti prestito Raccomandazione titoli direttivo Eurosistema modifica nazionali Parere politiche rapporto relativo relazione revisori sollevato stampa tali 2013/36/UE area centrali Consiglio creditizi direttiva euro europea europeo opzioni previste proposta riguardo significativi sull bancaria comune diritto discrezionalità disposizioni enti finanziaria Internet merito Operazioni regolamento sito unione vigilanza
Ultime news - tutte le categorie
Economia
  48mila imprese in più nel 2022 (+0,8%), 21mila nelle costruzioni
30 gennaio 2023
Convegni e corsi
  PREMIO STARTUP D’IMPRESA LUCIANO MIOTTO 2022
24 gennaio 2023
Sport
  Il calcio a 5 femminile in passerella al Paladosson
23 gennaio 2023
Eventi
  #controlemolestie - Associazione Nazionale Alpini
30 gennaio 2023
Promozione
  Bonus export digitale. Sviluppo dell''attività di esportazione delle micro e piccole imprese italiane manifatturiere
30 gennaio 2023