29/01/2023  ore 16:34   
   Chi siamo  |  Parlano di noi  |  
 HOME |  PRIMO PIANO |  Economia |  Convegni corsi |  Sport |  Eventi |  Promo
 

Assindustria Venetocentro: con 6 consiglieri rafforza la rappresentanza nel consiglio generale di Federmeccanica

13/07/2022 | Economia |  Pancolini: «Dall’energia alle materie prime, rappresentanza cruciale per scongiurare rischi reali di crisi»

Fonte: ufficio stampa Assindustria Venetocentro

Nuovi ingressi per Federico Decio (ZF Padova, Selvazzano Dentro) e Andrea Guderzo (Gasparini Industries, Istrana). Conferme per Filippo Pancolini (CIB Unigas, Campodarsego), Francesco Blasi (Komatsu Italia Manufacturing, Este), Maurizio Granzotto (Granzotto, Susegana), Domenico Vettorello (Vettorello, Casale sul Sile). Tra Padova e Treviso il 41,5% del comparto metalmeccanico Veneto (9.886 imprese), 12,3 miliardi di export (40,3%).

(Padova-Treviso - 13.07.2022) - È il comparto di punta dell’industria italiana, rappresentato dal 1971 da Federmeccanica, che vale l’8% del PIL nazionale, il 50% delle esportazioni, più del 40% del valore aggiunto manifatturiero (120 miliardi di euro), circa 1,6 milioni di addetti. Un settore nel quale l’industria meccanica e meccatronica di Padova e Treviso che rappresenta il 41,5% del comparto in Veneto, rafforza sempre più la rappresentanza a livello nazionale.

Chiamata ad eleggere il Consiglio Generale per il biennio 2022-2024, l’assemblea dei soci di Federmeccanica ha eletto nei giorni scorsi Federico Decio e Andrea Guderzo che fanno il loro ingresso nel Consiglio e confermato Filippo Pancolini, Francesco Blasi, Massimo Granzotto e Domenico Vettorello, portando così a sei i Rappresentanti espressi da Assindustria Venetocentro nel Consiglio Generale della Federazione sindacale dell’industria metalmeccanica italiana.

È il frutto di un grande lavoro di squadra e il riconoscimento della forte e radicata tradizione di Padova e Treviso nella produzione metalmeccanica - dichiara Filippo Pancolini, Presidente del Gruppo Metalmeccanico e Vicepresidente di Assindustria Venetocentro - espressione della conoscenza e del saper fare. Mi piace ricordare che, nel nostro territorio, si concentra oltre il 40% delle unità locali e degli addetti del settore in Veneto. Un sistema che genera ben il 40,3% in termini di export del comparto a livello regionale. La forza della rappresentanza è cruciale in un momento delicato come questo, in bilico tra una tensione potenzialmente positiva nei mercati e problemi reali, dai costi dell’energia alla scarsità di materie prime e componenti, che mettono a rischio il futuro di molte imprese. Per questo riteniamo fondamentali tutti gli interventi volti, da un lato, a trovare nuove fonti di approvvigionamento energetico e, dall’altro, a limitare la crescita spropositata dei prezzi, così da scongiurare il blocco dell’attività manifatturiera nel prossimo autunno. Fino alle politiche industriali sulla transizione tecnologica ed ecologica, a partire dall’auto. In questa direzione, daremo voce e forza alla metalmeccanica del nostro territorio.

Filippo Pancolini è Presidente e Amministratore Delegato di CIB Unigas SpA (Campodarsego, PD) e dal 2020 è Presidente del Gruppo Metalmeccanico di Assindustria Venetocentro (AVC);
Federico Decio è Amministratore Delegato di ZF Padova Srl (Selvazzano Dentro, PD) e dal 2020 è Vicepresidente del Gruppo Metalmeccanico di AVC;
Francesco Blasi è Senior Manager di Komatsu Italia Manufacturing SpA (Este, PD) e componente il Comitato del Gruppo Metalmeccanico di AVC;
Massimo Granzotto è Amministratore di Granzotto Srl (Susegana, TV) e componente il Comitato del Gruppo Metalmeccanico di AVC;
Andrea Guderzo è CEO di Gasparini Industries Srl (Istrana, TV) e componente il Comitato del Gruppo Metalmeccanico di AVC;
Domenico Vettorello è CEO di Vettorello Srl (Casale sul Sile, TV), componente il Comitato del Gruppo Metalmeccanico di AVC.

Metalmeccanica: a Padova e Treviso il 41,5% del comparto veneto. L’industria metalmeccanica, con oltre 100.000 imprese, è il più importante settore produttivo in Italia e il secondo in Europa dopo la Germania, rappresenta l’8% del Pil nazionale, il 50% delle esportazioni e oltre 1,6 milioni di addetti. Con circa 120 miliardi di euro contribuisce per più del 40% al valore aggiunto manifatturiero. Tra Treviso e Padova opera un distretto metalmeccanico e meccatronico aggregato con 9.886 imprese (41,5% del comparto in Veneto) e 101.668 addetti (40,4% del totale). Si tratta di un sistema che genera un volume di esportazioni di oltre 12,3 miliardi nel 2021 (+15,7% rispetto al 2020, +5,5 sul 2019), pari al 40,3% dell’export metalmeccanico a livello regionale, con un incremento del 86% dal 2009 al 2021. Una delle piattaforme produttive leader in Italia, cuore del nuovo Triangolo industriale, impegnata nella transizione digitale e 4.0.


« Indietro   
Tag clouds
2022 Blasi  Campodarsego Decio Delegato Domenico Gasparini industria Istrana Padova territorio transizione Treviso Unigas veneto addetti aggiunto Amministratore Dentro forza Francesco Guderzo imprese Italia Massimo metalmeccanica rappresenta rappresentanza regionale Susegana Venetocentro Vettorello 2020 2021 Andrea Comitato comparto Consiglio esportazioni Este euro export Federmeccanica Filippo Granzotto Gruppo italiana Komatsu manifatturiero Pancolini Presidente Selvazzano settore sistema Assindustria Casale componente Federico genera Generale Granzotto  Industries livello Manufacturing metalmeccanico miliardi nazionale Sile valore Vicepresidente
Ultime news - tutte le categorie
Economia
  Superbonus - Economia - L''Assessore Marcato: “Serve un intervento straordinario per sbloccare i crediti delle imprese”
27 gennaio 2023
Convegni e corsi
  PREMIO STARTUP D’IMPRESA LUCIANO MIOTTO 2022
24 gennaio 2023
Sport
  Il calcio a 5 femminile in passerella al Paladosson
23 gennaio 2023
Eventi
  Sabato 28 gennaio ore 18.00 - Spettacolo "Fragile e violento", Teatro Da Ponte Vittorio Veneto - Entrata libera
27 gennaio 2023
Promozione
  Il Presidente Pozza ha incontrato il Presidente dell’ANSAP Cav. OMRI Iuliano Flaviano
26 gennaio 2023