27/09/2022  ore 02:52   
   Chi siamo  |  Parlano di noi  |  
 HOME |  PRIMO PIANO |  Economia |  Convegni corsi |  Sport |  Eventi |  Promo
 

L'intervento del Presidente Pozza - Primo: il nodo dell'energia  

10/08/2022 | Economia |  Le parole del Presidente Mario Pozza

Fonte: ufficio stampa Corriere del Veneto

Qualche giorno fa, una pasticceria di Padova ha pagato una bolletta energetica di 3750 e spicci, contro i 1984 pagati un anno prima. 
Ecco, il senso della prossima campagna elettorale deve risiedere tutto nel dare una risposta a questo piccolo imprenditore del Nord-est che, dovesse rimanere senza prospettive e senza aiuti, sarebbe costretto  a chiudere dopo 30 anni di sacrifici e di lotte per la sopravvivenza.

Voglio provare, approfittando dell'ospitalità del Corriere a "dare la linea" alla politica che, per convincimento e per mestiere, non demonizzo e non sottovaluto, ma che da tempo trovo spesso inadeguata.

Questione fiscale. Sento parlare di "patrimoniale" e credo che sia una cronaca marziana. Mi auguro dall'altra parte che non si risponda con altrettanta superficiale demagogia. Tutti paghino le tasse, ed esse siano imposte con serietà e non da un "socio" irresponsabile e dispotico, questo chiedono le aziende. Sobrietà nei programmi e nei costumi, ve ne saremmo infinitamente grati. Queste elezioni rappresentano un'occasione storica, perché per la prima volta il Parlamento Italiano assomiglierà nelle quantità a quelli meno affollati delle democrazie cosiddette evolute. Meno eletti, si promise agli Italiani, ma con maggiori competenze. Speriamo. 

Il debito dello Stato. Abnorme, tale da indurre alla tentazione di programmi finanziariamente irresponsabili. Non possiamo permetterci più di immaginare ulteriori gravosissime perdite che ci metterebbero ai margini dell'Unione Europea. Un po' di demagogia è fisiologica, una irrazionale incapacità di vedere il baratro, ci porterebbe alla grecizzazione della crisi economica. Con conseguenze sociali devastanti.

Questione energetica, il non affronto della quale porterebbe a conseguenze sociali inimmaginabili. Da decenni abbiamo adottato, nell'affrontare il dossier energia, modelli fuorvianti ed emotivi, e per questo siamo terribilmente in ritardo, come il dibattito sul nucleare indica. La priorità è non distruggere il sistema industriale, l'unico che fa campare individui, famiglie e imprese. Non è questo il luogo dove scendere nelle tecnicalità, ma di sicuro occorre sconfiggere la teologia ambientalista, che per certo ci farebbe sprofondare nel deserto della decrescita. Che non è mai felice. Non dimentico la ricaduta del tema energetico sulle famiglie e quello che già pare poter diventare il dramma delle bollette d'autunno. Come il già citato pasticcere padovano sa bene.

La gestione dei rifiuti. Sui giornali radicali (come il Fatto o Domani) si spara ogni giorno conto termovalorizzatori e rigassificatori, ma, al solito non si danno alternative. Intanto Roma sprofonda nella monnezza che ci costa ogni giorno un patrimonio. Il modello Brescia va copiato. 

Questione siccità: vengono al nodo decenni di incuria e di dibatti fuorvianti, che hanno portato a una situazione davvero difficile per l'agricoltura, per l'industria e per le famiglie. C'è bisogno di un potente cambio di mentalità. 

Occupazione: il famigerato reddito di cittadinanza va messo nel cassetto. Ha provocato danni di sistema. Ci vogliono politiche attive dell'occupazione che davvero inseriscano i giovani nel mondo della produzione e non rendano lo Stato il peggior concorrente delle aziende.Il Pnrr è ancora una scommessa da vincere: solo un governo razionale può farcela e anche in questo caso segnalo il pericolo del rimanere in balia di chi non ci ama: l'Europa a trazione teutonica non ci sosterrà nel chiedere continui rinvii. Mezzo milione di aziende Venete sono appese a un filo e l'autunno si presenta difficile. 
Attenzione: il tema non è più la sopravvivenza del Modello Veneto, ma più semplicemente la sopravvivenza.

Presidente di Unioncamere Veneto
Mario Pozza 
« Indietro   
Tag clouds
dare
Ultime news - tutte le categorie
Economia
  Certificazione delle imprese contro il gender gap: accordo Unioncamere - Pari Opportunità
23 settembre 2022
Convegni e corsi
  ONAF: a Belluno il corso per aspiranti assaggiatori di formaggi
23 settembre 2022
Sport
  Trevisatletica: a Rieti il 24 e 25 settembre doppia finale scudetto under 18
23 settembre 2022
Eventi
  Oltrefestival di CartaCarbone 2022
23 settembre 2022
Promozione
  Un caloroso benvenuto all''impresa Gabry''e Eleganza sartoriale
26 settembre 2022