20/11/2019  ore 15:39   
 HOME |  PRIMO PIANO |  Economia |  Convegni corsi |  Sport |  Eventi |  Promo
 
Il Presidente Sartor lancia un appello per sbloccare il riciclo dei rifiuti in Italia.

14/08/2019 | Economia |  Imprese e associazioni si rivolgono al Governo e al Parlamento per trovare una soluzione al blocco delle operazioni di riciclo dei rifiuti.

Fonte: ufficio stampa Confartigianato Imprese Marca Trevigiana


C’è il caso dei rifiuti inerti da costruzioni e demolizioni che riscontrano problemi nel riutilizzo per produrre aggregati riciclati; quello dello stop dell’utilizzo degli pneumatici fuori uso per realizzare fondi stradali, pannelli insonorizzati o elementi d’arredo urbano; il fermo al riciclo dei rifiuti da spazzamento stradale e conseguente recupero di sabbia, ghiaino e ghiaietto; o delle Apparecchiature Elettriche Elettroniche (RAEE) le cui singole parti non possono più essere riutilizzate o riparate con l’utilizzo di altre parti per rigenerare gli elettrodomestici. Sono questi solo alcuni degli esempi di attività di riciclo bloccate a seguito di una sentenza del Consiglio di Stato. La misura dello Sblocca Cantieri in materia di cessazione della qualifica di rifiuto (End of Waste) non ha risolto la situazione, salvaguardando gli impianti che utilizzano le tipologie e le attività di recupero regolate dal D.M. 5 del febbraio 1998, vecchio di oltre 20 anno. Il risultato è che le tipologie, le provenienze, le caratteristiche e le attività di recupero non sono state aggiornate alle attività produttive attuali.

Siamo preoccupati per le ricadute sull'ambiente e sui costi di gestione dei rifiuti per famiglie e imprese - commenta il presidente Vendemiano Sartor - Quello dell’economia circolare è un tema di stringente attualità sul quale anche le imprese si interrogano trovando, da un lato soluzioni davvero inedite di gestione dei rifiuti, dall'altro un nuovo mercato grazie ai prodotti che nascono proprio dal riciclo. Per non parlare degli impegni economici e degli investimenti nelle nuove tecnologie che per la gestione di tutto questo

Bastano alcuni dati (di Eurostat) per capire la portata della questione: l’economia circolare in Italia realizza un fatturato di 55,8 miliardi di euro e un valore aggiunto di 18 miliardi, pari all’1,1% del PIL; le attività di riciclo, riuso e riparazione sviluppano 2,2 miliardi di euro di investimenti e un’occupazione di oltre mezzo milione di addetti. L’Italia è al primo posto tra i maggiori paesi europei per quota di occupati nell'economia circolare, pari al 2,1% degli occupati di tutti i settori (1,7% la media Ue), cifra che arriva al 75,9% nelle piccole e medie imprese. Ancora, negli ultimi 4 anni quasi il 20% delle imprese ha effettuato investimenti green per minor impatto ambientale e maggior risparmio energetico; mentre sale al 46,6 (ovvero una azienda su due) la percentuale delle imprese che ha adottato o lo farà nell'imminente futuro, soluzioni specifiche di economia circolare.

Forte di questi motivi il mondo imprenditoriale e associativo, quindi, ha recentemente rivolto un appello a Governo e Parlamento per trovare una soluzione al blocco delle operazioni di riciclo dei rifiuti. Ben 54 le associazioni, tra cui Confartigianato, riunite a Roma per denunciare la situazione.

Questo quadro normativo limita diverse attività di riciclo di rifiuti di origine sia urbana che industriale e la realizzazione di nuove attività e impianti.  La raccolta differenziata è una precondizione per gestire in modo virtuoso i rifiuti attraverso il loro corretto conferimento verso impianti preposti al riciclo – aggiunge Sartor - Ma non basta. I siti di recupero devono essere autorizzati a far cessare la qualifica di rifiuto (End of waste) in modo che dopo il trattamento restituiscano prodotti, materiali e oggetti destinati al mercato.

« Indietro    Pubblica su: 
OkNotizie Del.icio.us! Google! Facebook! Share
Tag clouds
attività investimenti imprese riciclo rifiuti impianti miliardi recupero circolare economia gestione
Ultime news - tutte le categorie
Economia
  L''intervento del Presidente della Camera di Commercio Pozza in occasione dell''incontro con il Presidente del Censis prof. De Rita.
20 novembre 2019
Convegni e corsi
  Storia e attualità del rugby, in Fondazione Benetton a Treviso, sabato 23 novembre ore 9.30-13 e ore 17
18 novembre 2019
Sport
  1° Cross d’autunno a Zero Branco con oltre 500 atleti
18 novembre 2019
Eventi
  Premio Mastri Gelatieri 2019: la consegna domenica 1° dicembre ore 11:00 al Centro Congressi
20 novembre 2019
Promozione
  Incontro Treviso urbs picta ai tempi di Giotto, giovedì 21 novembre ore 18:00 Treviso
20 novembre 2019