Il Seminario Internazionale alla Camera di Commercio di Verona, le mostre e le premiazioni in occasione della tre giorni GenerAZIONE2026

Incontri di vivo interesse e momenti di profonde emozioni alla Camera di Commercio di Verona


Eventi - pubblicata il 11 Giugno 2024


https://www.trevisobellunosystem.com/wp-content/uploads/2024/06/seminario-internazionale-cciaa-camera-verona-generAZIONE2026.png

Fonte: ufficio stampa Presidenza della Camera di Commercio di Treviso - Belluno|Dolomiti

Il Presidente della Camera di Commercio di Verona Giuseppe Riello è intervenuto al Seminario Internazionale “Youth and Games communication, imagine, technology and AI” alla presenza dei Delegati FICTS che hanno portato il loro contributo sui vari aspetti dell’Intelligenza Artificiale e dell’e-gaming. Ha aperto i lavori il prof. Franco Ascani Presidente FICTS e unico componente italiano della Commissione Cultura del CIO.

Dopo un breve Coffee Break, è stata la volta dell‘Inaugurazione delle Mostre “Olympic Show| “Expressing the Olympic Value – Winter Olympic Games | “Women at the Games”.

E sono emozioni, applausi, entusiasmo e parole che scaldano il cuore, nel momento delle premiazioni in Camera di Commercio di Verona.

Una grande cerimonia di premiazioni, con l’esecuzione della coreografia sulle note dell’inno di Milano Cortina 2026 “Fino all’Alba“.
Il consigliere di Giunta Camerale Carlo de Paoli ha aperto i lavori dando il benvenuto a tutti.

I CAMPIONI SPORTIVI CHE HANNO RICEVUTO LE GUIRLANDE d’HONNEUR” E LE PREMIAZIONI A VERONA:

• Liston Bochette III: Atleta e Bobbista, Campione portoricano. Nato in Florida, si dedicò all’atletica leggera durante il liceo e successivamente nominato capitano della squadra di atletica dell’Università della Florida con lo status di All-American (onorificenza sportiva assegnata agli atleti dilettanti statunitensi distinti nel loro ruolo). Negli anni ‘80 fece parte della squadra di atletica leggera portoricana con cui fu campione dei Giochi Centroamericani e dei Caraibi dove conquistò la medaglia d’oro. Con la Nazionale di bob di Porto Rico ha partecipato a tre edizioni dei Giochi olimpici invernali e nel decathlon stabilendo un record nazionale nell’88. Segretario Generale della Commissione Atleti Comitato Internazionale Olimpico. È anche pittore coinvolto nella fondazione di varie Federazioni sportive portoricane.

• Arianna Fontana: Pattinatrice di short track. Con 11 medaglie vinte – di cui due d’oro nei 500m a Pyeongchang 2018 (bronzo nei 1000m) e Pechino 2022 (argento nei 1500m e nella staffetta mista 2000m) – è tra le atlete italiane più medagliate di sempre ai Giochi Olimpici Invernali.
Nel suo palmares: bronzo nella staffetta 3000m a Torino 2006 e nei 500m a Vancouver 2010; a Sochi 2014 è argento nei 500m e bronzo nei 1500m e staffetta 3000m; 7 volte Campionessa europea, 4 podi ai Campionati mondiali (argento a Mosca 2015, bronzo a Sheffield 2011, Shanghai 2012 e Dordrecht 2021) e 2 Coppe del Mondo sulla distanza dei 500m (in collegamento dagli USA).

• Giusy Versace: Atleta paralimpica, conduttrice televisiva e politica. Nel 2010 inizia a correre con le protesi in carbonio e diventa la prima atleta italiana della storia a correre con amputazione bilaterale. In 7 anni colleziona ben 11 titoli italiani e segna diversi record nazionali sui 60, 100, 200 e 400 metri. Entra nel gruppo sportivo delle Fiamme Azzurre e nel 2016 vince le sue prime medaglie internazionali: Campionati Europei (argento sui 200m e bronzo sui 400m). Nello stesso anno raggiunge il suo più grande obiettivo e partecipa alle Paralimpiadi di Rio, entrando in finale nella gara dei 200m (in presenza se autorizzata dai medici oppure video messaggio).

• Novella Calligaris: È stata la prima fra gli atleti italiani a vincere una medaglia olimpica nel nuoto (Monaco ’72) e a stabilire un primato mondiale (Campionati del mondo di Belgrado ’73 negli 800 m stile libero). Nonostante la sua breve carriera (soli 6 anni di attività agonistica) il suo palmares vanta 71 titoli italiani e 21 primati europei. Considerata una delle più forti nuotatrici italiane di tutti i tempi, nel 1986 è stata inserita nella “International Swimming Hall of Fame”. Dopo l’addio al nuoto si è dedicata alla carriera da giornalista sportiva ed ha ricoperto incarichi nel CONI e in altre Organizzazioni Benemerite sportive CONI (video messaggio per
concomitanza con gli European Athletics Championships a Roma).

• Irene Curtoni: Sciatrice di slalom gigante con debutto, nel 2007, in Coppa del Mondo di sci. Medaglia di bronzo nello slalom gigante nel 2012 a Ofterschwang. Ha rappresentato l’Italia in cinque Campionati del mondo e ai Giochi Olimpici invernali Pyeongchang 2018. “Bronzo” ai Campionati del Mondo nel 2019, ha all’attivo due podi in Coppa del Mondo. Ha gareggiato anche nel basket, nella ginnastica e nel nuoto prima di dedicarsi allo sci. Dal 2021 lavora come commentatrice tecnica di gare di sci alpino presso la televisione svizzero-italiana.

• Enrico Fabris: Pattinatore e attuale allenatore di pattinaggio. Vincitore di tre ai Giochi Olimpici invernali Torino 2006: oro nei 1500m e nell’inseguimento a squadre, bronzo nei 5000 m. È stato il primo atleta italiano a vincere una medaglia olimpica nella disciplina del pattinaggio di velocità. Nel suo palmares: cinque volte Campione Italiano Assoluto (2003, 2004, 2005, 2006, 2007), bronzo in Coppa del Mondo sui 1500m nel 2005, argento ai Campionati Mondiali All Around di Heerenveen e agli Europei di Collalbo, argento nei 5000m ai Campionati del Mondo Single Distances di Salt Lake City. Nel 2007 stabilisce il nuovo primato italiano con 06:06.42. È membro della “Walk of Fame” dello sport italiano.

Martina Favaretto: Schermitrice, specializzata nel fioretto e n.2 del ranking. Fresca vincitrice del Grand Prix di fioretto a Shanghai a maggio, una conferma per l’atleta veneta delle Fiamme Oro che è all’ottavo podio in carriera tra Coppa e GP, al quinto successo stagionale dopo la vittoria al Cairo, l’argento di Torino e i terzi posti di Parigi e Tbilisi. Una stagione straordinaria, nel segno di una continuità impressionante in vista dell’appuntamento Olimpico di Parigi. Nel 2022, insieme ad Arianna Errigo, Francesca Palumbo e Alice Volpi, ha vinto la medaglia d’oro nel fioretto a squadre agli Europei di Adalia e ai Mondiali del Cairo. Nel 2023 ha ricevuto il Collare
d’oro al merito sportivo – massima onorificenza del CONI.

 

 

Corsi e convegni

Economia

Economic Report

Eventi

News Europa

Promo

Sport